Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

La redazione del Local Network Recsando esprime il suo sdegno su quanto successo a Parigi e si affianca a quanti urlano che tutti noi siamo CHARLIE.


Il direttore di Charlie Hebdo, Stephan Charbonnier, detto Charb, aveva scritto il 15 ottobre 2012 questa bellissima poesia che abbiamo recuperato tramite Wayback Machine, il sito che consente di recuperare versioni vecchie dei siti più rappresentative della rete.
Abbiamo pensato di regalarvi questa immagine, per non dimenticare


E questa è la traduzione in italiano:

Dipingi un Maometto glorioso, e muori.
Disegna un Maometto divertente, e muori.
Scarabocchia un Maometto ignobile, e muori.
Gira un film di merda su Maometto, e muori.
Resisti al terrorismo religioso, e muori.
Lecca il culo agli integralisti, e muori.
Prendi un oscurantista per un coglione, e muori.
Cerca di discutere con un oscurantista, e muori.
Non c'è niente da negoziare con i fascisti.
La libertà di ridere senza alcun ritegno la legge ce la dà già,
la violenza sistematica degli estremisti ce la rinnova.
Grazie, banda di imbecilli.


#CHARLIEHEDBO

Log in to comment

Inviato: 09/01/2015 10:17 da Mirco Rainoldi #2975
Avatar di Mirco Rainoldi
Impietrito per l'orribile strage di Parigi partecipo commosso con la mia preghiera all'appello del Santo Padre a opporsi al diffondersi dell'odio.

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi