Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Le giunte di San Giuliano e San Donato martedì 11 novembre si sono riunite in seduta congiunta presso il municipio di via De Nicola per affrontare insieme alcune tematiche di rilievo che interessano entrambe le città. In particolare, sono stati presi in esame i seguenti argomenti:
 
-        Zona di confine
-        Protezione Civile
-        Convenzioni e Centrale Unica Acquisti
-        Roccabrivio
-        Stazione FS e murales
-        Progetto Caritas
-        Expo 2015
-        Stazione Poasco
-        Bretella Paullese
-        Progetto FAI e “GENTILMENTE”
  L'incontro tra le due giunte è iniziato nel pomeriggio ed è durato fino alle ore 20 circa; obiettivo della seduta, calendarizzare una serie di interventi in base a priorità che sono al vaglio delle rispettive municipalità.
 
«Lavorando insieme si risolvono i problemi del territorio. Bene, avanti così. La 'giunta congiunta' ha esaminato questioni importanti, che toccano da vicino migliaia di cittadini. Basti pensare alle zone di confine terra di nessuno, l'informativa ai cittadini sul piano di emergenza, le stazioni, Expo 2015, il progetto di recupero della Cava e il parco comune, la centrale unica di acquisti per spendere meno e meglio, la connessione Chiaravalle/Viboldone. Inoltre, San Giuliano e San Donato sono d'accordo ad attivarsi con Peschiera Borromeo per realizzare la tanto attesa bretella Monticello-Paullese» ha commentato il Sindaco di San Giuliano Alessandro Lorenzano.
 
Andrea Checchi, Primo Cittadino di San Donato, ha sottolineato: «È facile parlare di lavoro congiunto tra Amministrazioni vicine; è molto più difficile costruire concretamente percorsi condivisi e trovare soluzioni a problemi da troppo tempo rimasti sospesi: ringrazio il Sindaco Lorenzano, la sua giunta e gli assessori di San Donato per avere intrapreso con convinzione questa strada. Tutti insieme abbiamo lavorato bene in un’ottica di servizio per le nostre comunità».



Log in to comment

Inviato: 13/11/2014 19:29 da Luigi Verdicchio #2710
Avatar di Luigi Verdicchio
Fabrizio, l'argomento emerse proprio in occasione della vicenda Campagnetta ante e post Dompè. Si parlò appunto del progetto del percorso ciclo pedonale di collegamento tra le abbazie che includeva la Campagnetta.
Non mi illuderei però che possa essere attuale un simile progetto. Esso non è stato incluso nei punti all'Ordine del giorno dell'incontro delle due Giunte. Ne parla solo Andrea Checchi.
Teniamo presente che la situazione finanziaria di San Giuliano è più che critica. Basta farsi un giro per la città e osservare lo stato disastroso delle strade. Tutto ciò grazie al colossale buco di bilancio lasciato dalla precedente gestione.
Inviato: 13/11/2014 18:31 da Andrea Lanzoni #2707
Avatar di Andrea Lanzoni
Errata corrige: la stradina a senso unico cui mi riferivo non collega Viboldone con Sesto Ulteriano, bensì con Civesio.
Scusate.
Inviato: 13/11/2014 13:03 da Andrea Lanzoni #2701
Avatar di Andrea Lanzoni
Attualmente esiste già una stradina a senso unico che passando per i campi collega Viboldone con Sesto Ulteriano.
Se si rendesse quasta stradina solo ciclabile non ci sarebbero problemi di raggiungimento di Viboldone in auto esistendo già altre direttrici.

Ci sarebbe(ma non sarebbe la luna) da collegare dove la stradina dinisce a Sesto Ulteriano con la Campagnetta. Fare poi una ciclabile sulla campagnetta e da lì in via Buozzi verso Chiaravalle.

Questa mi sembra un'ipotesi praticabile e realizzabile anche in soltanto 15-20 anni, dopo che però tutti i "Tavoli" siano stati correttamente convocati e concertati.
Inviato: 13/11/2014 12:10 da Fabrizio Cremonesi #2698
Avatar di Fabrizio Cremonesi
In questo comunicato stampa si parla tra le altre cose di questo punto:

" la connessione Chiaravalle/Viboldone"

Cosa significa esattamente ?
Mi piacerebbe avere più notizie su cosa si intende per connessione tra chiaravalle e viboldone. Io in testa ho un sogno, che è anche il sogno di molti cittadini di San Donato, ovvero una grande pista ciclabile che parta da chiaravalle e arrivi a Viboldone passando per il parco della campagnetta.

Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.


Ma invece cosa si intende quando si parla di " connessione Chiaravalle/Viboldone."
C'è qualcuno che se la sente di spiegarcelo qui in questo local network ?

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi