Il quartiere Di Vittorio/Parri ospiterà un pomeriggio di festa con l’avvio del nuovo anno di Trame fitte, l’inaugurazione della Casa dell’Acqua e la consegna di un mezzo di trasporto per disabili
 
Tempo per le famiglie, biblioteca di Certosa, scuola Martin Luther King, Oratorio dell’Incarnazione, parcheggio nei pressi del nido Coccinelle. Questi luoghi sabato prossimo ospiteranno il grande pomeriggio di festa che coinvolgerà l’intero quartiere dell’asse Di Vittorio/Parri. L’iniziativa rivolta a tutti gli abitanti della zona da 0 a 107 anni ruoterà attorno a tre eventi principali: l’avvio del secondo anno di Trame fitte, l’inaugurazione di una nuova Casa dell’Acqua e la consegna al Comune di un veicolo per l’attività socio-assistenziale.  
Il “calcio d’inizio” del “secondo tempo” del progetto per rinsaldare i vincoli della comunità del quartiere attraverso la pratica sportiva aprirà il programma della festa. L’iniziativa targata Trame fitte si svolgerà su tre 3 poli, ciascuno dei quali dedicato a una precisa fascia di età: il Tempo per le famiglie accoglierà i bimbi fino ai 5 anni, la scuola Martin Luther King bambini fino ai 12 anni e l’Oratorio dell’Incarnazione i teenager. Dalle 14.30 alle 18.30 i bambini e i ragazzi, con le relative famiglie, saranno coinvolti in giochi e laboratori sportivi.
 
A metà pomeriggio (alle 16) il baricentro della festa si sposterà verso il fondo di via Di Vittorio. Nel parcheggio adiacente al nido Coccinelle il Sindaco Andrea Checchi, insieme al Presidente di Cap Holding Alessandro Russo, “aprirà i rubinetti” della Casa dell’Acqua. L’installazione della nuova struttura – che distribuirà acqua naturale e frizzante come la sua “gemella” di via Maritano – rientra nella strategia dell’Amministrazione a sostegno del consumo consapevole delle risorse promossa quale percorso di avvicinamento all’Expo2015, il cui tema è Nutrire il pianeta, Energia per la vita.
 
La giornata riserverà una “sorpresa” per il Comune che – grazie all’impegno di dodici aziende locali – avrà la disponibilità di un mezzo per svolgere attività socio-assistenziale. Ricevendo le chiavi del veicolo dai rappresentanti della PMG (Progetto Mobilità Garantita), società promotrice dell’iniziativa, il Sindaco ringrazierà a nome della città quanti hanno offerto il proprio contributo: Bar Azalea, Carrozzeria Santa Barbara, Eisai, Eni, Farmacia Santa Barbara, Irice, La-Chi Lavorazioni Chimiche, Madica, Notifier Italia, Penna Gomme, Rivetta Assicurazioni e Tenconi Tecnologie Meccaniche. Il furgoncino attrezzato per il trasporto delle persone con disabilità e degli anziani da qui al 2016 consentirà agli operatori dei servizi sociali di effettuare oltre 2mila trasferimenti.
 
«Sabato – spiega il Sindaco – sarà una giornata importante per San Donato. L’evento pensato come occasione d’incontro e aggregazione, rappresenterà un ulteriore passo nella direzione di rendere la comunità più coesa e solidale. Nel contesto di questa festa a misura di famiglia, abbiamo voluto includere una novità, che pensiamo sarà gradita a molti cittadini; con la Casa dell’Acqua incentiveremo il consumo consapevole delle risorse naturali e dei beni comuni, offrendo alle famiglie anche una possibilità di risparmio. L’evento, infine, consentirà di ringraziare pubblicamente le aziende che, nonostante la crisi, hanno finanziato un veicolo di pubblica utilità».
Log in to comment