Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Il tassista era stato colpito da un pedone al culmine di una lite per una precedenza non data ed era morto pochi giorni dopo

Processo
Si è aperto il processo per la morte di A.F., il tassista sandonatese di 68 anni vittima di un’aggressione in via Morgagni a Milano nel febbraio scorso.
Sul banco degli imputati è salito D.G.R., il consulente informatico 48enne accusato di omicidio preterintenzionale, per aver provocato la morte del tassista colpendolo con una confezione di bottiglie di plastica.
Davanti al giudice del Tribunale di Milano sono sfilati i testimoni dell’accaduto, che hanno ricostruito gli ultimi istanti di quella tragica serata. Era il 23 febbraio scorso, quando il tassista e il consulente informatico hanno iniziato a discutere poiché, secondo quanto raccontato dai testimoni, A.F. non si era fermato per far attraversare un gruppo di pedoni. Tra questi era presente anche D.G.R. che, in compagnia della fidanzata in stato di gravidanza, ha scagliato una confezione da 4 bottiglie di acqua contro la portiera sinistra del taxi. A questo punto della storia, i racconti forniti da un teste e dalla compagna dell’imputato divergono. In base al racconto del primo, infatti, il taxi procedeva a velocità moderata e, quando A.F. è sceso dall’auto e si è diretto verso l’imputato, non aveva assunto un atteggiamento minaccioso.
Di altro avviso invece la compagna di D.G.R., che ha raccontato come quest’ultimo l’abbia salvata da una situazione di pericolo, poiché il tassista aveva rischiato di investirla.
A quel punto, sempre secondo il racconto della donna, dopo il lancio delle bottiglie A.F. si era avvicinato per aggredire il consulente informatico, che quindi si sarebbe solo difeso colpendo il 68enne al volto con le stesse bottiglie.
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi