Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

I 124mila euro assegnati dal Miur al Comune sono stati utilizzati per la messa a norma e la riqualificazione della scuola dell’infanzia Rodari
 
Tra i 400 milioni stanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel corso dell’estate (con delibera Cipe dello scorso 30 giugno) figurava anche un trasferimento di importo pari a 124.708,09 euro per la messa a norma della scuola dell’infanzia Gianni Rodari. La risposta del Comune non si è fatta attendere. Nonostante l’Ente erogante avesse fissato la fine dell’anno come termine per l’affidamento dei lavori, pena la revoca del finanziamento stesso, i tecnici di San Donato si sono mossi con la massima celerità, non solo affidando i lavori nei termini previsti, ma addirittura perfezionando gli interventi prima dell’inizio dell’anno scolastico, onde evitare di creare disagio agli scolari e agli insegnati e, soprattutto, per consegnare loro un edificio sicuro dove trascorrere il nuovo anno scolastico e quelli a seguire.  
Alla Rodari – utilizzando la somma destinata tecnicamente all’adempimento delle prescrizioni Asl e dei Vigili del Fuoco – non si è lavorato solo sul fronte della sicurezza, come annunciato dall’hashtag che titolava la deliberazione di assegnazione dei contributi, ma anche sulla qualità, attraverso la riqualificazione degli spazi della struttura. Nell’importo finanziato, infatti, grazie a una gestione oculata delle risorse disponibili, sono state incluse – accanto agli interventi per la messa in sicurezza – opere per rendere maggiormente accogliente l’edificio scolastico.
 
Come verificato nel corso del sopralluogo – effettuato negli scorsi giorni dal Sindaco Andrea Checchi, dal dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di via Libertà Fabio Favento edagli AssessoriChiara Papetti (Istruzione) e Andrea Battocchio (Lavori Pubblici) e condotto dal Dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune Giovanni Biolzi e dal direttore dei lavori Lorenzo Salciccia – gli interventi realizzati nel corso dell’estate hanno riqualificato sensibilmente la scuola dell’infanzia. Per quanto attiene la messa a norma in termini di sicurezza, le principali operazioni sono consistite nella realizzazione di nuovi controsoffitti (a protezione delle strutture portanti in ferro delle coperture della scuola) in grado di assicurare il raggiungimento degli standard di resistenza e protezione dal fuoco, nella sostituzione di alcuni maniglioni antipanico e nell’istallazione di due idranti a incasso. Accanto a questi interventi prioritari, sono state perfezionate anche la riqualificazione degli intonaci ammalorati, la ritinteggiatura delle aule e dei corridoi con colori tenui che abbinati al colore chiaro dei nuovi controsoffitti hanno aumentato la luminosità degli ambienti e l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione e di climatizzazione (con la posa di ventilatori a parete).
 
«Il cambio di rotta impostato dal Governo in materia di edilizia scolastica – commenta il Sindaco Andrea Checchi –, con l’erogazione di fondi e lo snellimento delle procedure, ha messo i Comuni nelle condizioni di poter attuare con celerità un piano di interventi per migliorare la sicurezza e la qualità di molti ambienti che ospitano la quotidianità di migliaia di bambini e ragazzi in tutta Italia. Come Comune di San Donato abbiamo colto con prontezza questa valida opportunità riqualificando il luogo in cui dal lunedì al venerdì vivono quasi 150 nostri piccoli concittadini. Ma non è tutto. Ulteriori fondi – circa 15mila euro nell’ambito dell’iniziativa governativa #scuolebelle – sono stati destinati direttamente agli Istituti comprensivi di via Libertà e di via Croce Rossa. Affinché questi fondi siano investiti nel modo più consono, abbiamo messo a disposizione dei dirigenti scolastici la professionalità e la competenza dei tecnici comunali. Nel frattempo, infine, stiamo attendendo l’esito della nostra richiesta di sbloccare alcune risorse (quasi un milione di euro) – presentata in primavera su invito del Presidente del Consiglio – per la radicale ristrutturazione dell’edificio scolastico di via Di Vittorio. Anche in questo caso, qualora ci venisse riconosciuta la possibilità di utilizzare i fondi richiesti, ci attiveremo con prontezza».
 
In allegato: due momenti del sopralluogo effettuato alla Rodari negli scorsi giorni



Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi