Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

La prima scadenza per tutti gli immobili, comprese le abitazioni principali, è giovedì 16 ottobre
 
Con il decreto legge del 6 giugno, il Consiglio dei ministri ha stabilito alcune modifiche riguardanti la TAssa Servizi Indivisibili (TASI). Tra queste, innanzitutto, le scadenze: diversamente da quanto riportato in precedenza, l’acconto dell’imposta dovrà essere pagato, per tutti gli immobili comprese le abitazioni principali, entro il 16 ottobre, mentre il saldo dovrà essere effettuato entro il 16 dicembre.
 
Da oggi, sull’homepage comunale (www.comune.sandonatomilanese.mi.it, nella sezioneIN PRIMO PIANO) è disponibile il calcolatore elettronico che permetterà di elaborare i conteggi e stampare il modello F24 (il modello unificato valido per tutti i cittadini per il versamento di tributi, contributi e premi) da consegnare in banca o in posta al momento del pagamento. Per l’elaborazione dei conteggi – da effettuarsi a cura dei contribuenti – occorre disporre della rendita catastale dell'immobile, rintracciabile sull'atto di compravendita, oppure sul contratto di affitto (per gli inquilini). La rendita catastale è anche scaricabile dal portale dell'Agenzia del Territorio formulando online richiesta di visura catastale.  
La TASI, essendo riferita ad alcuni servizi accessori legati alle abitazioni (come illuminazione pubblica e manutenzione stradale), è a carico del proprietario (o titolare di altro diritto reale sull’immobile quale usufrutto abitazione) nella misura dell’80%; la restante quota del 20% è a carico dell’occupante (inquilino, comodatario ecc.). 
Log in to comment

Inviato: 15/10/2014 23:04 da Marcello Tarabbia #2528
Avatar di Marcello Tarabbia
Mirco Rainoldi ha scritto:
Marcello Tarabbia ha scritto:

...infatti, il problema è proprio che chi ha scoperto con la TASI di quest'anno che doveva pagare l'IMU sulle ulteriori pertinenze di una stessa categoria deve sanare la situazione a partire dal 2012 compreso e i calcoli si complicano notevolmente, non so nemmeno se può bastare un ufficio tributi comunale, un CAF o ci vuole un commercialista...

Marcello nel 2012 l'abitazione principale non era esentata dall'IMU, per cui se non l'hai pagata il problema non è solo per le pertinenze, ma anche per l'appartamento.

Sì hai ragione Mirco, preso dall'ansia ;-p ho scritto una cavolata, il problema che lamentavo io riguarda il 2013, alla fine quindi è meno grave di quello che temevo.
Inviato: 14/10/2014 11:23 da Mirco Rainoldi #2515
Avatar di Mirco Rainoldi
Giorgio Soave ha scritto:
Ringrazio tutti per i chiarimenti.
Naturalmente non ho voluto aspettare che i dubbi esposti sopra fossero risolti (come non sono stati) e non ho avuto fiducia nell'assistenza del personale comunale. Così ho compilato gli F24 separatamanete per me e mia moglie e solo per l'acconto.
I saldi li pagherò il 16 dicembre. E che è mai questa fretta di pagare le tasse ?

Naturalmente confido nella solenne promessa di Renzi di unificare TARI, TASI e IMU in un'unica tassa.

Ciao Giorgio, anch'io cautelativamente ho versato l'obolo, tramite home banking, separatamente per me e per mia moglie e ovviamente solo in acconto. Tanto pagarne 8 o 12 di F24 essendo esenti da commissione bancaria cambia poco, ma almeno sto tranquillo e dormo sereno. Non sia mai che da qui al 16 dicembre possa cambiare qualcosa e preferibilmente a favore del cittadino pagante. Comunque, come è stato già segnalato per i pagamenti allo sportello, anche con l'home banking di Intesa Sanpaolo non si possono effettuare ad oggi versamenti tramite F24 con scadenza superiore al 25 novembre. Da ultimo mi associo anch'io alla tua preghiera in favore di San Matteo.
Inviato: 11/10/2014 07:58 da Giorgio Soave #2501
Avatar di Giorgio Soave
Ringrazio tutti per i chiarimenti.
Naturalmente non ho voluto aspettare che i dubbi esposti sopra fossero risolti (come non sono stati) e non ho avuto fiducia nell'assistenza del personale comunale. Così ho compilato gli F24 separatamanete per me e mia moglie e solo per l'acconto.
I saldi li pagherò il 16 dicembre. E che è mai questa fretta di pagare le tasse ?

Naturalmente confido nella solenne promessa di Renzi di unificare TARI, TASI e IMU in un'unica tassa.
Inviato: 10/10/2014 19:35 da Luigi Giovannetti #2499
Avatar di Luigi Giovannetti
Grazie a te
mi era sfuggito - immaginavo fosse cifra risibile -
Grazie ancora e buona serata.
Inviato: 10/10/2014 19:32 da Mirco Rainoldi #2498
Avatar di Mirco Rainoldi
Grazie Luigi per l'ottima sintesi. Per quanto riguarda le tue domande ti segnalo che i comunicati e le istruzioni IMU 2012/2013 sono ancora in linea e li trovi tramite questi link:
www.comune.sandonatomilanese.mi.it/si4we...&REV=0&MVSZ=27&MVPD=
Dal documento "Guida all'IMU 2013", evidenziabile dal link sopraindicato, ti riporto testualmente le indicazioni fornite in quinta pagina per l'importo minimo:
"Non si fa luogo ad alcun versamento se l’importo complessivamente dovuto da un singolo soggetto passivo per l’anno di riferimento e’ uguale o inferiore a 5 euro."
Inviato: 10/10/2014 19:10 da Luigi Giovannetti #2497
Avatar di Luigi Giovannetti
Capitolo IMU
Per l'anno 2012 era dovuta anche per l'abitazione principale e le pertinenze - posizione correttamente inviata dal Comune ai contribuenti -
Per l'anno 2013 era dovuta la cosiddetta MINI IMU per gli immobili non abitazione principale e prima pertinenza - in particolare per il secondo box o posto macchina che dir si voglia era dovuta - in questo caso secondo me gravemente carente nell'informativa l'amministrazione comunale che non ha inviato le posizioni ai contribuenti interessati inducendo all'errore -
Chi non ha pagato non può far altro che aspettare la sanzione -
Per anno 2014 ci si può ravvedere entro il 16/10 in acconto (sanzione minimale) e a saldo normalmente il 16/12/14 - tutti i calcoli sono fattibili attraverso il sofware del Comune -
Capitolo TASI
Come detto i calcoli quadrano. Suggerisco di inserire gli immobili uno ad uno lasciando perdere la tendina delle pertinenze - aliquota 2,5 + detrazione per la principale e box, 2 x 1000 per il resto (secondo box ecc.) -
Come già detto la gran parte degli sportelli bancari rifiutano di prendere in carico le due scadenze F24 causa differimento temporale troppo lungo (due mesi) -
La colpa non è tanto della banca, secondo me , ma del Comune che avrebbe dovuto approntare la possibilità di effettuare il calcolo e il pagamento in un'unica soluzione -
Anche qui mancanza di informazioni dettagliate nelle istruzioni, ma ne abbiamo già parlato ampiamente -
Certo fare una check list di quello che si scrive non sarebbe una cattiva idea la prossima volta -
Ancora e per ultimo, cercando notizie sulla tassa IMU 2013, in particolare se era dovuta anche per cifre molto piccole, non ho trovato nulla -
Anche qui faccio una domanda, mantenere un archivio on-line sulle modalità delle istruzioni relative agli anni 2012/2013 è cosa così difficile?
Molto frettolosa l'amministrazione in questa occasione e evidentemente molto impegnati in altre cose la giunta e i consiglieri, soprattutto quelli di opposizione ormai arruolati armi e bagagli nella task force anti islamica NO alla MOSCHEA.
Incredibile!
Inviato: 10/10/2014 17:02 da Andrea Lanzoni #2494
Avatar di Andrea Lanzoni
> Consegnando i due modelli è possibile richiedere l'escuzione dei pagamenti in date distinte perciò recandosi una volta sola in banca disporre i versamenti precisamente nelle date del 16 ottobre e 16 dicembre.

E invece no. Sono andato oggi per pagare in questo modalità presso Intesa SanPaolo e mi hanno detto che è impossibile per loro perché:
- non possono tenere un modulo cartaceo e gestirlo fra due mesi
- non possono, alternativamente, inputare a computer la transazione con perfezionamento fra due mesi.

Ora, sull'inettitudine delle banche è come sparare sulla croce rossa.... Ciò che non sanno fare (e che sarebbe fattibilissimo) hanno la spudoratezza di dirti che è "impossibile".
Ho chiesto se potevano telefonare in Comune affinchè tale informazione errata venisse ritirata e il cervellino dell'impiegata di banca si è quasi offeso (al suo status non ci si abbassa alle cortesie.....)

Al Comune invece non dirò niente perchè troppe esperienze negative con l'inettitudine e l'arroganza di quelli che i politici usano chiamare "Uffici" mi hanno sconsolato nello sperare che possano mai fare qualcosa di buono perchè suggerito da un terzo e non da 'un tavolo condiviso di concertazione e programmazione'.
Inviato: 10/10/2014 11:47 da Mirco Rainoldi #2486
Avatar di Mirco Rainoldi
Sergio Solimena ha scritto:
Mi sono recato in Comune, all'ufficio tributi per vedere se c'erano code di cittadini. Non ne ho trovate. Non so se sia un bene , perché nessuno ha più dubbi, oppure....... . Certo fare la fila per pagare le tasse non è piacevole e neppure tanto giusto. Ma questo è il risultato di un paese un po' arretrato di cui anche noi facciamo parte. Cambiare non è impossibile e si può fare.

Grazie Sergio. Anch'io questa mattina ero in Comune e sono passato davanti all'Ufficio Tributi. In effetti la coda era decisamente più "umana" rispetto ai giorni scorsi. Sulla sburocratizzazione del pagamento delle tasse mi trovi più che d'accordo. L'altro giorno Renzi a Virus su RAI2 ha dichiarato che nei prossimi sei mesi si impegnerà per la semplificazione fiscale. Riporto un paio di passaggi interessanti del suo intervento:

"Il nostro sistema di tassazione è tra i più alti e tra i più incasinati, la vera sfida dei prossimi mesi sarà la semplificazione fiscale". "Spero di poter introdurre la tassa unica per i Comuni entro due anni".

Personalmente confido che su questo tema Renzi si impegni con la stessa determinazione sin qui dimostrata, augurandomi che non si ritrovi anche su questa impellente e necessaria riforma i soliti bastoni fra le ruote.
Inviato: 10/10/2014 11:23 da Mirco Rainoldi #2485
Avatar di Mirco Rainoldi
Marcello Tarabbia ha scritto:

...infatti, il problema è proprio che chi ha scoperto con la TASI di quest'anno che doveva pagare l'IMU sulle ulteriori pertinenze di una stessa categoria deve sanare la situazione a partire dal 2012 compreso e i calcoli si complicano notevolmente, non so nemmeno se può bastare un ufficio tributi comunale, un CAF o ci vuole un commercialista...

Marcello nel 2012 l'abitazione principale non era esentata dall'IMU, per cui se non l'hai pagata il problema non è solo per le pertinenze, ma anche per l'appartamento.
Inviato: 09/10/2014 19:40 da Marcello Tarabbia #2482
Avatar di Marcello Tarabbia
Luigi Giovannetti ha scritto:
Purtroppo l'IMU non pagata sul secondo box non riguarda solo il 2014 sanabile come detto con il ravvedimento operoso fattibile tramite calcolatore, ma soprattutto la tassa relativa all'anno 2013 cosiddetta mini IMU salvo errori non sanabile con ravvedimento lungo.
Anche qui aspettiamo risposte.

...infatti, il problema è proprio che chi ha scoperto con la TASI di quest'anno che doveva pagare l'IMU sulle ulteriori pertinenze di una stessa categoria deve sanare la situazione a partire dal 2012 compreso e i calcoli si complicano notevolmente, non so nemmeno se può bastare un ufficio tributi comunale, un CAF o ci vuole un commercialista...
Inviato: 09/10/2014 19:22 da Marcello Tarabbia #2478
Avatar di Marcello Tarabbia
Luigi Giovannetti ha scritto:
No, ho rifatto i calcoli sia inserendo il box di pertinenza a tendina che inserendolo come nuovo immobile aliquota 2,5x1000 + terzo immobile al 2x1000 (caso mio posto macchina), il risultato è eguale anche nella compilazione del F24.
L'importo della detrazione salvo errori va inserito solo sull'abitazione principale, altrimenti aumenterebbe complessivamente la detrazione stessa.

Sì da quello che ho capito è proprio così.
Inviato: 09/10/2014 14:17 da Mirco Rainoldi #2474
Avatar di Mirco Rainoldi
Ciao Roberto, ti ringrazio moltissimo per il prezioso interessamento e soprattutto per le puntuali risposte che sicuramente saranno apprezzate anche dagli altri Sandonatesi che seguono questo forum.
Mi spiace solo che non sia stato possibile fornirle in modo ufficiale tramite il sito del Comune. Spero comunque che per la scadenza dei versamenti a saldo di TASI e IMU, prevista per il prossimo 16 dicembre, si possa gestire meglio ed in maniera più diretta la puntuale informativa dovuta ai cittadini.
Inviato: 09/10/2014 13:01 da Roberto Gambetti #2473
Avatar di Roberto Gambetti
Mirco, Ti nvio le domande/risposte ai quesiti che avevi posto che pssono essere di interesse comune ai partecipanti del Forum.

1) Nel caso di due o pi ù comproprietari (es. coniugi al 50% per l'abitazione principale) è possibile che un solo contribuente assolva tramite un F24 con unico Codice Fiscale al pagamento del 100% della TASI ?
La legge istitutiva della tasi individa al comma 671 un'obbigazione solidale in caso di una pluralità di possessori o detentori pertanto l'imposta può essere interamente assolta da uno solo dei contitolari o da co-detentori.

2) Qualora il contribuente intenda versare la TASI in acconto ed a saldo in unica soluzione entro il 16 ottobre p.v. è possibile compilare un solo F24 barrando rispettivamente le due caselle indicate nel modulo oppure si deve procede con due moduli distinti (uno per l'acconto e l'altro per il saldo) ?
nel primo caso occorre compliare nuovamente un f24 con la somma degli importi riferiti ai singoli tributi e barrare le due crocette riferite all'acconto e al saldo. Consegnando i due modelli è possibile richiedere l'escuzione dei pagamenti in date distinte perciò recandosi una volta sola in banca disporre i versamenti precisamente nelle date del 16 ottobre e 16 dicembre.

3) In quali casi deve essere barrata la casella "Ridotto" prevista dall'apposito calcolatore messo a disposizione per il calcolo della TASI ?
Non ci sono nel nostro regolamento condizioni che prevedono riduzioni specifiche della base imponibile ai fini tasi; la casella ridotto esiste perchè il modulo messo a disposizione del gestore de software è un modulo standard, nel nostro caso non ci sono specifici casi per i quali ne è previsto l'utilizzo


4) Se si barra la casella "Abitazione principale" prevista dall'apposito calcolatore gli importi per "Detrazione Totale" e "Detrazione 1^ semestre" devono essere compilati o dette detrazioni vengono comunque automaticamente applicate nel successivo calcolo ?
Come indicato nelle istruzione per il calcolo tasi la detrazione spettante al contribuente deve essere quantificata dal contribuente stesso e deve essere paramettrata al periodo e alla percentuale di possesso/occupazione una volta inserita la detrazione spettante su base annua il calcolatore porcede alla quantificazione della detrazione spettante con riferimento a ciascun singolo semestre, che non significa che la detrazione viene divisa a metà ma viene paramterata in base alle condizioni soggettive del contribuente per ogni semestre.

5) Nel caso di immobili concessi in affitto il proprietario può sostituirsi all'inquilino nel versamento al 100% della TASI e poi eventualmente rivalersi sull'inquilino oppure devono essere predisposti due distinti F24, uno con il Codice Fiscale del proprietario per l'80% della tassa e l'altro con il Codice Fiscale dell'inquilino per il 20% ?
la legge istitutiva della Tasi individua al comma 681 due distinte ed autonome obbligazioni tributarie in capo all'occupante e in capo al possessore, il propritario che intende pagare per l'occupante è tenuto a tenere distinte le obbligazioni tributarie quindi dovrà compilare f24 con i dati dell'inquilino così facendo terrà distinta l'obbligazione tributaria dell'occupante rispetto alla proria obbigazione tributaria del 80%.
6) E’ possibile pubblicare ufficialmente sul Sito istituzionale del Comune in forma di F.A.Q. , per i non addetti risposte alle domande più frequenti? Al momento non è nella possibilità di essere realizzato.
Inviato: 09/10/2014 11:15 da Mirco Rainoldi #2472
Avatar di Mirco Rainoldi
Luigi Giovannetti ha scritto:
Purtroppo l'IMU non pagata sul secondo box non riguarda solo il 2014 sanabile come detto con il ravvedimento operoso fattibile tramite calcolatore, ma soprattutto la tassa relativa all'anno 2013 cosiddetta mini IMU salvo errori non sanabile con ravvedimento lungo.
Anche qui aspettiamo risposte.

In effetti per l'IMU del 2013 il ravvedimento non si può più fare. In caso di accertamento da parte del Comune ed invio di notifica al contribuente la sanzione dovrebbe ammontare al 30% della somma non versata. Trattandosi comunque di un box o posto auto l'importo della penale dovrebbe essere di qualche decina di euro. Anche in questo caso occorre tuttavia rilevare che le "Informazioni generali sulla IUC" fornite dal Comune traggono sicuramente in inganno, riporto testualmente:
"L’IMU è dovuta dal possessore di immobili, esclusa l’abitazione principale e le relative pertinenze (ad eccezione degli immobili di lusso A1, A8 e A9), mentre la TASI è posta a carico sia del possessore, sia dell’utilizzatore dell’immobile (es. inquilino, comodatario, ecc,) nella misura dell’80% per il possessore e del 20% per l’utilizzatore."
Se si scrive al plurale "... e le relative pertinenze ...." si fornisce una notizia errata in quanto è solo la 1^ pertinenza relativa all'abitazione principale che è esente da IMU. Anche su questo punto una FAQ avrebbe sgombrato il campo da ogni dubbio.
Inviato: 09/10/2014 06:45 da Giorgio Soave #2469
Avatar di Giorgio Soave
State parlano di IMU o di TASI ? Perchè il saldo dell'IMU (comunque non per laprima casa) si pagherà a dicembre.
Inviato: 08/10/2014 22:43 da Sergio Solimena #2466
Avatar di Sergio Solimena
Mi sono recato in Comune, all'ufficio tributi per vedere se c'erano code di cittadini. Non ne ho trovate. Non so se sia un bene , perché nessuno ha più dubbi, oppure....... . Certo fare la fila per pagare le tasse non è piacevole e neppure tanto giusto. Ma questo è il risultato di un paese un po' arretrato di cui anche noi facciamo parte. Cambiare non è impossibile e si può fare.
Inviato: 08/10/2014 22:35 da Sergio Solimena #2465
Avatar di Sergio Solimena
Usando il calcolatore del sito del Comune è necessario prima inserire il valore catastale dell'immobile e calcolare l'imposta. Poi si deve aggiungere un nuovo immobile relativo alle pertinenze, ovviamente solo se si possiedono. Il motivo dei due inserimenti è che immobile e pertinenza hanno due diverse Categorie Catastali, ad esempio A3 e C6.
Si sarebbe potuto fare il tutto anche con un'unica compilazione ma, in caso di più pertinenze, il programma si complica alquanto, anche per il contribuente. Certo una nota di spiegazione vicino al box delle pertinenze avrebbe tolto i dubbi. Anch'io, quando ho usato la calcolatrice la prima volta, sono rimasto perplesso, perché il box pertinenze non si poteva usare.
Inviato: 08/10/2014 21:36 da Luigi Giovannetti #2464
Avatar di Luigi Giovannetti
Purtroppo l'IMU non pagata sul secondo box non riguarda solo il 2014 sanabile come detto con il ravvedimento operoso fattibile tramite calcolatore, ma soprattutto la tassa relativa all'anno 2013 cosiddetta mini IMU salvo errori non sanabile con ravvedimento lungo.
Anche qui aspettiamo risposte.
Inviato: 08/10/2014 21:19 da Mirco Rainoldi #2463
Avatar di Mirco Rainoldi
Marcello Tarabbia ha scritto:
Lunedì mattina ho chiamato nuovamente l'Ufficio Tributi per chiarirmi un ultimo dubbio e la gentile persona con cui ho parlato mi ha detto che il menù a tenda "pertinenza di" è da ignorare completamente, le pertinenze vanno inserite nel calcolatore tutte e sempre come nuovo immobile ! Nel caso di più pertinenze appartenenti alla stessa categoria le successive vanno inserite come nuovo immobile ma va applicata l'aliquota del 2x1000 anziché del 2,5 e poi bisogna (bisognava) pagarci l'IMU.
Temo che ci sia un non trascurabile numero di onesti e inconsapevoli cittadini che nella più sincera buona fede si trovano in condizione di irregolarità e rischiano di pagare delle multe perché gli è stato detto che non dovevano pagare l'IMU sulla prima casa ma magari hanno un box doppio o un posto auto su cui invece l'IMU andava pagata.

Marcello, se non vuoi aspettare eventuali multe per l'omesso versamento IMU in acconto sul secondo box pertinenziale o posto auto che sia (categoria catastale C6 tanto per intenderci), puoi ancora effettuare il pagamento ricavando la stampa del modello F24 tramite il solito calcolatore (cliccando su "Calcolo IMU utenti non registrati"). Inserendo la data di effettivo versamento (data in cui intendi pagare l'F24) ti verrà proposto il modulo di pagamento con l'importo da pagare, per la seconda pertinenza soggetta a IMU, comprensivo di sanzione e interessi per "ravvedimento". Ho provato a fare una simulazione e la maggiorazione per sanzione e interessi per un normale box o posto auto è di circa 1,50 euro, forse ti conviene. Poi ovviamente devi ricordarti di pagare anche il saldo che però è in scadenza il 16 dicembre p.v. (questo ovviamente senza maggiorazioni). Come ho scritto in un mio precedente post questi sono 4 (2 per me e 2 per mia moglie) dei numerosi F24 che mi tocca predisporre per i pagamenti.
Inviato: 08/10/2014 20:11 da Luigi Giovannetti #2462
Avatar di Luigi Giovannetti
No, ho rifatto i calcoli sia inserendo il box di pertinenza a tendina che inserendolo come nuovo immobile aliquota 2,5x1000 + terzo immobile al 2x1000 (caso mio posto macchina), il risultato è eguale anche nella compilazione del F24.
L'importo della detrazione salvo errori va inserito solo sull'abitazione principale, altrimenti aumenterebbe complessivamente la detrazione stessa.
Inviato: 08/10/2014 19:41 da Luigi Giovannetti #2461
Avatar di Luigi Giovannetti
Buonasera Marcello - c'è qualcosa che non mi quadra -
Il mio caso - devo inserire il box di pertinenza come nuovo immobile senza cliccare cmq sulla tendina delle pertinenze che fa riferimento all'abitazione principale?
Devo inserire nuovamente l'importo della detrazione spettante quando inserisco la pertinenza?
Per il secondo box inteso come immobile a se stante al 2x1000 invece ci troviamo.
Quindi dovrei avere 3 immobili inseriti a nuovo, corretto?
Sull'ultima sua considerazione sono totalmente d'accordo, dove abito sono diversi i casi dell IMU 2013 e 2014 non pagata in buona fede sul secondo box o posto macchina.
Grazie per l'eventuale risposta.
Nel frattempo aspettiamo le FAQ...
Inviato: 08/10/2014 18:35 da Marcello Tarabbia #2459
Avatar di Marcello Tarabbia
Lunedì mattina ho chiamato nuovamente l'Ufficio Tributi per chiarirmi un ultimo dubbio e la gentile persona con cui ho parlato mi ha detto che il menù a tenda "pertinenza di" è da ignorare completamente, le pertinenze vanno inserite nel calcolatore tutte e sempre come nuovo immobile ! Nel caso di più pertinenze appartenenti alla stessa categoria le successive vanno inserite come nuovo immobile ma va applicata l'aliquota del 2x1000 anziché del 2,5 e poi bisogna (bisognava) pagarci l'IMU.
Temo che ci sia un non trascurabile numero di onesti e inconsapevoli cittadini che nella più sincera buona fede si trovano in condizione di irregolarità e rischiano di pagare delle multe perché gli è stato detto che non dovevano pagare l'IMU sulla prima casa ma magari hanno un box doppio o un posto auto su cui invece l'IMU andava pagata.
Inviato: 07/10/2014 00:35 da Sergio Solimena #2455
Avatar di Sergio Solimena
Mi informo meglio sul servizio offerto e vi faccio sapere.
Inviato: 06/10/2014 14:51 da Luigi Giovannetti #2452
Avatar di Luigi Giovannetti
Ahimè, ho alzato bandiera bianca.
Molto opportunamente la mia metà ha scaricato sul IPAD l'opera omnia di Lev Tolstoj giusto per farmi ingannare l'attesa delle FAQ, delle finestrelle di help e dei comunicati di guerra, ma ho deciso egualmente di rischiare.
Pagherò in acconto e poi in saldo la famigerata tassa consegnando gli F24 allo sportello bancario dove ho il conto ovvero a Milano.
Considerato il numero fantasmagorico di modelli da consegnare e i viaggi a/r in metro, chiederò altresì al mio gestore di predisporre urgentemente l'home banking liberatorio.
Mi sarebbe piaciuto porre alcune domande al "fortino di Via Battisti" per chiarire definitivamente gli ultimi dubbi, ma la scadenza si avvicina e con l'età, ahimè, divento ansioso.
D'altra parte cosa ci si può aspettare da un Paese dove si fa un'interrogazione parlamentare per l'esito della partita Juventus-Roma di ieri sera?
Chiedere di pagare le tasse e soprattutto di come farlo correttamente è impresa titanica.
Un saluto.
Inviato: 06/10/2014 12:02 da Mirco Rainoldi #2448
Avatar di Mirco Rainoldi
Sergio Solimena ha scritto:
Marcello, sono d'accordo con te. La possibilità di sbagliare esiste. Purtroppo quando si lavora con programmi questo rischio non si può eliminare. I programmi non rispondono alle domande. Chi programma è pure lui una persona che usa delle logiche non a tutti facilmente comprensibili. Tutte le segnalazioni sono utili a introdurre dei miglioramenti per l'uso del calcolatore. Si potrebbero introdurre degli help on line attivabili cliccando vicino ad ogni casella. Poi si potrebbero introdurre più esempi con i casi più comuni. Resta sempre, in ogni caso, la possibilità di sbagliare e questo caso è bene chiedere un appuntamento con il Comune. Ciao.

Sergio sicuramente quello che proponi per rendere meglio fruibile il calcolatore è decisamente positivo, ma purtroppo vale per la prossima volta. I cittadini chiedono risposte per l'impellente scadenza del 16 ottobre p.v.per cui un semplicissimo comunicato (ne ho letti tanti dal ricordo di Gandhi all'incontro con il Console dell'Ecuador, la pedalata per la Pace, il Superhub, Happy City ec. ecc. ecc. uno in più sulla TASI da aggiungere a quello già pubblicato forse è anch'esso utile) in cui la nostra Amministrazione fornisce le risposte alle domande più frequenti è la cosa che a me pare più semplice e logica per arginare il problema nell'immediato. Per quanto riguarda l'appuntamento in Comune forse ti è sfuggita la replica di qualche giorno fa di Giorgio Soave di cui ti riporto un estratto: "Invece ieri sono andato in Comune a prenotare per l'assistenza e... le prenotazioni sono già tutte chiuse. Al massimo posso mettermi in fila con un buon libro (tipo Guerra e Pace) e aspettare pazientemente che si liberi posto per me, dopo i colloqui prenotati.".
Se puoi mettere una buona parola per convincere chi di competenza sia io che i numerosi Sandonatesi che ci leggono te ne saremmo immensamente grati.

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi