Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Colpito il 75 per cento degli esercenti. I commercianti tuonano: "Una batosta voluta per fare cassa"

È stata una vera e propria mazzata quella subita dai commercianti di San Donato Milanese, che si sono visti multare per mancato o errato pagamento della tassa sulla pubblicità.
Tutto comincia nell'ultima settimana del giugno scorso, con l'ondata di multe piovute sulle teste dei commercianti, a cui gli stessi hanno risposto con contestazioni e proteste.
Ogni tentativo di spiegazione è risultato vano e così i negozianti si vedono ora costretti a pagare fino a 2mila euro di multa per un'infrazione che non pensano di aver commesso.
E' il caso di quei commercianti multati per aver esposto una targhetta con scritti gli orari di apertura, un disegno sulla vetrina o una lavagnetta con due frasi recanti il menù del giorno, tutte considerate pubblicità e quindi sanzionate.
Dapprincipio l'Amministrazione Comunale di San Donato aveva dato speranze ai negozianti, prendendosi tempo "per verificare". Poi la stangata. Il 5 agosto, durante una delle due riunione organizzate per chiarire e discutere il fatto in oggetto, l'Amministrazione Comunale si è espressa in favore di Ica Tributi, società concessionaria della riscossione dell'imposta sulla pubblicità.
Ica si è comportata "a norma di legge", dunque i negozianti ora devono pagare, che l'applicazione così fiscale del provvedimento appaia giusta o meno.
Una situazione che non solo non incentiva l'iniziativa privata, ma che appare agli esercenti come un mero tentativo di far cassa sulle loro spalle.
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi