Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

La scorsa settimana l’Ufficio Ecologia ha coordinato la rimozione dei raccoglitori di vestiti usati installati senza alcuna autorizzazione. Oggi saranno posizionati quelli autorizzati
 
Gialli, senza logo, senza autorizzazione. Erano comparsi negli scorsi mesi in diverse zone della città e, ora, i nove cassonetti per la raccolta del vestiario usato totalmente abusivi sono stati rimossi. L’operazione di rimozione, andata in scena la scorsa settimana, rappresenta la fase finale di un processo orchestrato dall’Ufficio Ecologia in collaborazione con la Polizia Locale.
 
Gli agenti della PL, alla comparsa dei cassonetti posizionati nottetempo senza alcuna autorizzazione, hanno avviato le indagini per individuare gli autori dell’installazione e i proprietari dei raccoglitori stessi. Nel frattempo, l’Ufficio Ecologia ha coordinato le operazioni per la rimozione dei manufatti metallici al fine di consentire l’installazione dei cassonetti “ufficiali” che sarà effettuata oggi da Vesti Solidale, cooperativa sociale onlus di Cinisello Balsamo vincitrice del bando di assegnazione degli spazi, che userà il ricavato della raccolta dei vestiti dismessi per finanziare progetti d’inserimento lavorativo nel Sud Milano.  
I nuovi raccoglitori saranno posizionati in diverse zone della città: 2 in via Di Vittorio, 2 a Metanopoli (via Caviaga, via Commodoro Rivadavia), 2 a Bolgiano (via Unica B., via Maritano), 3 al Concentrico (via Europa, via Salvemini, via Jannozzi) e 1 a Poasco. A disposizione di quanti vogliano disfarsi di calzature e indumenti usati, si ricorda che, oltre ai cassonetti, a San Donato è disponibile anche il servizio di raccolta promosso dalla Caritas cittadina in piazza della Pieve il giovedì (dalle 16 alle 18) e il sabato (dalle 10 alle 12).
 
«Rispondendo alla lettera di un cittadino – spiega l’Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Battocchio – avevo annunciato dalle pagine dell’ultimo numero del periodico comunale la rimozione dei cassonetti abusivi che si è svolta come previsto. Tale operazione rappresenta il risultato di un lavoro di squadra che ha coinvolto l’Ufficio Ecologia e la Polizia Locale al fine di ripristinare la legalità, condizione essenziale per consentire al soggetto regolarmente autorizzato di posizionare i propri raccoglitori».
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi