Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

SAN DONATO PROGETTA LA MOBILITÀ DEL FUTURO

CS SDMAl via un’analisi approfondita di costi, benefici e impatto socioeconomico del Biciplan e del piano sosta. Dallo studio elementi per pianificare la San Donato del 2030

Un piano avviato, uno in corso di elaborazione e un obiettivo comune: ridisegnare il sistema della mobilità cittadina puntando alla sostenibilità. Con queste premesse, l’Amministrazione ha deciso di commissionare un’analisi approfondita di costi, benefici e impatto socioeconomico legati al Biciplan e al piano sosta. Dallo studio emergeranno elementi fondamentali per l’adozione di scelte che impatteranno sul futuro della città – dal punto di vista, non solo della mobilità, ma anche ambientale, sociale, economico e urbanistico – per un arco temporale di 10/15 anni.
Per “fotografare” lo scenario attuale della mobilità cittadina e “pesare” le possibili ricadute future generate dalle scelte in materia, l’Ente si avvarrà della collaborazione di un’azienda di livello internazionale. Sarà la Decisio – società con sede ad Amsterdam e con oltre vent’anni di attività in ambito di mobilità – a redigere l’approfondita relazione su costi/benefici che servirà all’Amministrazione per decidere basandosi su elementi certi.

Leggi tutto...

Log in to comment

Pratone di San Donato Milanese - Osservatorio per il consumo di suolo e per la tutela del paesaggio del Sud Est Milano

Come ogni agosto che si rispetti, ecco giungere puntuale la cattiva notizia che parla di nuovo cemento, come se nei nostri Comuni non ve ne fosse già abbastanza. Questa volta tocca a San Donato Milanese nell'area nota come il Pratone,
Apprendiamo da un articolo comparso su Il Cittadino dello scorso 3 agosto che una nota società di costruttori romani sta acquistando l’area edificabile del Pratone e l’intero comparto De Gasperi Ovest, operazione che si dovrebbe concludere nei prossimi giorni.
Quest'ampia area centrale di San Donato è già stata mira negli anni passati di speculazioni finanziarie e di interessi edificatori, finora non andati a segno solo perché gli sviluppi urbanistici si sono concentrati altrove e per la crisi immobiliare che ha investito il "mattone" nell'ultimo decennio.
Quella parte del Pratone è soggetta al Piano Integrato di Intervento che prevede la costruzione di palazzine di almeno 8 piani sul 20% dell'estensione totale, sul lato in direzione della Croce Rossa.

Leggi tutto...

Log in to comment

SPORT, UN PATRIMONIO CITTADINO DA VALORIZZARE

CS SDMIndividuato un partner specializzato per elaborare un piano strategico dedicato al rilancio delle strutture comunali e alla valorizzazione del movimento sportivo locale

 

Il Parco Mattei, il Kick Off di via XXV Aprile, il Top Tennis di via Maritano, la Piscina di via Parri, il Picchi di via Di Vittorio e il centro sportivo Le Cascine di Poasco. Sono le sei strutture comunali sulle quali si reggerà lo Sport Plan cittadino, piano strategico con cui l’Amministrazione intende offrire nuova linfa all’intero settore sportivo di San Donato, attraverso la trasformazione, il recupero, il rilancio e la valorizzazione di un patrimonio costituito dalle strutture sopraelencate e dalle tante realtà attive in città. Per elaborare le strategie con cui rilanciare lo sport sandonatese, il Comune ha individuato un partner specializzato in materia: ad aiutare l’Amministrazione a delineare la strategia più adatta sarà la SG Plus Ghiretti & Partners Srl.

Leggi tutto...

Log in to comment

Pratone: è l'ora del Central Park

sandonato riparteRealizzare il “central park” sul Pratone, così come richiedono da più di quarant’anni i cittadini sandonatesi. E’ questo l’obiettivo a cui deve immediatamente puntare il sindaco Checchi, alla luce delle notizie di cambio di proprietà delle aree private del centro città e del comparto De Gasperi Ovest.

 

SAN DONATO MILANESE – Si rincorrono sulla stampa le voci di un imminente cambio di proprietà delle aree in mano privata del centro città - circa il 20% del cosiddetto Pratone di via Gramsci, via Martiri di Cefalonia e via Europa bis - e del comparto De Gasperi Ovest, gli ex-laboratori ENI vicino a via Fermi, a pochi metri dal terminal della metropolitana M3.

Se confermato, è un fatto rilevante, visto che la vigente convenzione edilizia che regola i rapporti tra proprietà privata e amministrazione pubblica scadrà tra pochi anni e, presumibilmente, i nuovi acquirenti imprimeranno un’accelerata al Piano Integrato di Intervento siglato nel lontano 2006.

La politica sandonatese deve quindi tornare a interrogarsi sul futuro urbanistico della nostra città, puntare a risposte concrete e definitive. La lista civica San donato Riparte chiede di cogliere al volo l’occasione per realizzare il grande “central park” a San Donato, da sempre voluto da tutti i cittadini.

Leggi tutto...

Log in to comment

Pratone. Riqualificazione light. Piano di Governo del Territorio. Quale futuro?

Pratone. Riqualificazione light. Piano di Governo del Territorio ("PGT")
Quale futuro?



Il Pratone, così com'è adesso, è l'ultima testimonianza delle attività agricole che si svolgevano sul nostro territorio. Il fatto che sia all'interno di un'area fortemente urbanizzata ne aumenta ancor di più il suo valore storico e paesaggistico. Non si trovano più così facilmente i vecchi filari con funzione di frangivento o di separazione tra proprietà, filari ai cui piedi crescono (crescevano) arbusti, cespugli e una vegetazione ricchissima di biodivesità, anche come riparo e fonte di cibo per alcune specie di uccelli e piccoli mammiferi. La memoria storica del nostro territorio non sta solo nella cura dei manufatti edilizi, ma anche, e soprattutto, nella conservazione e tutela di quel poco che è rimasto delle attività economiche che hanno reso la nostra pianura una delle zone più progredite al mondo. Questa aberrazione di antropizzare ogni spazio verde residuo lascia, a dir poco, perplessi: abbiamo così tanto bisogno di mega giardinetti condominiali? (Anita Fontanella)

Leggi tutto...

Log in to comment

Inaccettabili aumenti di TRENORD

Circolo di Rifondazione L. Previato sugli inaccettabili aumenti delle tariffe di Trenord, diffuso da oggi nelle stazioni di San Donato e Borgolombardo




La Regione approfitta dell' estate e di motivazioni pretestuose per colpire i pendolari con aumenti (oltre il 40%) che da ottobre si applicheranno ad un servizio caratterizzato da cancellazioni, treni sovraffollati e guasti, dopo anni di promesse al vento.
Facciamo sentire nuovamente la protesta di chi lavora a governanti più attenti alle immagini sui social che alle condizioni dei pendolari.
 
Circolo PRC L. Previato
Log in to comment

Rimpasto di Giunta: La Posizione di Sando Lab

Sono trascorsi ormai più di due anni da quando il nostro gruppo ha deciso di partecipare alle elezioni comunali 2017, condividendo contenuti e obiettivi di un ambizioso programma politico insieme al PD e alla lista civica Noi Per La Città.

Abbiamo continuato a far parte di questa maggioranza e a sostenerla per senso di responsabilità verso elettrici ed elettori, nonostante dubbi e criticità sulla scelta del Sindaco Andrea Checchi di disattendere il principio dell’equa rappresentanza e della pari dignità di tutte le forze politiche che lo hanno sostenuto e che hanno contribuito al suo successo elettorale.

I recenti cambiamenti di giunta ci portano pertanto ad augurarci che questa possa essere l’occasione giusta per ristabilire gli equilibri di maggioranza su più livelli:

- Rappresentanza di tutte le forze politiche: ad oggi, la giunta è di fatto composta da 6/6 assessori in quota pd, cosa che di fatto non permette di distribuire equamente le responsabilità dell'azione amministrativa né tanto meno di rappresentare fedelmente le tante sensibilità della nostra coalizione.
Rivendichiamo con convinzione, e per una più efficace azione politica collettiva, la nostra parte di responsabilità nelle importanti scelte che coinvolgeranno la giunta nei prossimi anni, così come richiesto anche da chi nel 2017 ha creduto in Sando Lab e nelle idee e nelle persone che il nostro gruppo politico esprime.

- Rappresentanza di genere: allo stato attuale non viene rispettato l'obbligo di rappresentare entrambi i sessi con una percentuale non inferiore al 40%. Di fronte al crescente numero di donne impegnate da tempo su questo fronte nel nostro territorio, questo segna una grave carenza politica, oltre a disattendere un principio di legge sancito dalla scorsa maggioranza democratica in Parlamento.

- Rappresentanza giovanile: essendo una lista civica nata su iniziativa di giovani, da parte nostra, giovani sono sempre stati anche i nomi avanzati come candidate e candidati. Anche alla luce del successo a livello mondiale di nuove giovanissime leader, ci auguriamo che #partecipazione e #protagonismo giovanile non rimangano hashtag su cui insistere solo in campagna elettorale, ma valori politici a cui dar seguito concretamente, anche con scelte che stando alla mera anagrafe apparirebbero “coraggiose”.

Crediamo fermamente che la Politica vada costruita anche al di fuori delle sedi istituzionali, tra le persone, nelle piazze, strade e giardini e in questo senso non abbiamo mai smesso di essere attivi con eventi e assemblee aperte di approfondimento, riflessione e confronto. A prescindere dall’esito di questi passaggi, continueremo pertanto ad impegnarci in questa direzione convinti che i tempi attuali richiedano l’impegno di tutti e tutte noi.

-------------------------------------

 

Infine ci teniamo a ringraziare Angelo Bigagnoli e Cristina Amianti per il lavoro svolto in questi due anni e a fare gli auguri a Emanuele De Carolis per il neo-mandato da Assessore al Bilancio.

 

Un caro saluto e un augurio di buona estate,

 

Sando Lab

Log in to comment

Tavolo Regionale Antiviolenza: C'e' anche San Donato

CS SDMIl nuovo strumento per prevenire e contrastare la violenza di genere avvierà i lavori lunedì prossimo. 78 le realtà pubbliche e private coinvolte dalla Regione

Ci sarà anche San Donato nel Tavolo Regionale antiviolenza che avvierà i lavori lunedì prossimo. L’inclusione del nostro Comune è stata formalizzata nell’atto costitutivo dello strumento con cui Regione Lombardia intende promuovere azioni corali in materia di prevenzione e contrasto della violenza contro le donne.

In tutto saranno 78 le realtà, pubbliche e private, che siederanno al tavolo permanente che si riunirà, per la prima volta, lunedì pomeriggio al Palazzo Lombardia. Ci sarà anche San Donato, che figura tra i 27 Enti territoriali coinvolti. L’inserimento del nostro Comune è legato al suo ruolo di Capofila della Rete composta dai Comuni del distretto Sud Est Milano (Carpiano, Cerro al Lambro, Colturano, Dresano, Melegnano, San Donato, San Giuliano, San Zenone al Lambro, Vizzolo Predabissi) e del distretto Paullese (Mediglia, Pantigliate, Paullo, Peschiera Borromeo, Tribiano) insieme ad altre realtà del territorio (come l’Azienda Sociale Sud Est Milano, l’Ats di Milano, l’Asst di Melegnano e Martesana, il Policlinico San Donato, la Prefettura, la Questura, il Comando Provinciale Arma dei Carabineri, il Comando Provinciale Guardia di Finanza, la Fondazione Centro per la Famiglia Cardinal Carlo Maria Martini, l’Associazione Sapis, il Cadmi Milano e la Fondazione Somaschi).

Leggi tutto...

Log in to comment

L'assessore Amianti lascia l'incarico

CS SDMLa titolare dell’Istruzione ha presentato le dimissioni per motivi familiari. Il Sindaco: «Un grazie a Cristina per la pacatezza e la determinazione con cui ha svolto il ruolo»

Nelle scorse ore Cristina Amianti ha rassegnato le proprie dimissioni dal ruolo di Assessore. Titolare dall’inizio del mandato delle deleghe all’Istruzione, Servizi Educativi, Salute e Ben-essere, Tempi e Orari, Pari Opportunità e Protezione Civile, l’Amianti ha motivato la propria decisione con «ragioni di carattere personale e familiare».

Il Sindaco Andrea Checchi, nel ricevere le dimissioni, ha voluto rivolgere un ringraziamento personale all’ex Assessore: «Avendo avuto modo di confrontarmi con Cristina, comprendo le motivazioni che l’hanno spinta a fare un passo indietro per dedicarsi alla vita familiare e professionale. Nel ringraziarla per il lavoro svolto in questi due anni, voglio sottolineare sia la pacatezza che la determinazione con cui ha interpretato il ruolo, contribuendo a raggiungere diversi obiettivi condivisi».

Leggi tutto...

Log in to comment

Cambio in giunta: De Carolis subentra a Bigagnoli

CS SDMIl Sindaco ha revocato e riassegnato le deleghe relative a Bilancio, Tributi e Partecipate: «Ringraziamo Angelo per il proficuo lavoro svolto in questi anni»

Nelle scorse ore, il Sindaco Andrea Checchi ha revocato le deleghe relative a Bilancio, Tributi e Partecipate all'Assessore Angelo Bigagnoli, riassegnandole a Emanuele Rosario de Carolis, già Consigliere Comunale del Partito Democratico.

Nel firmare l’atto di revoca, il Sindaco ha precisato che: «il provvedimento non implica alcun genere di valutazione sulle qualità personali o professionali dell’Assessore Bigagnoli, ben note e confermate, quanto piuttosto è finalizzato a un rilancio dell’azione amministrativa basato anche sul presupposto, concordato in seno alla Maggioranza, di un avvicendamento dei componenti della compagine di governo». Il Sindaco ha, altresì, voluto ribadire la propria stima e riconoscenza nei confronti di Bigagnoli: «Ringraziamo Angelo per il proficuo lavoro svolto in questi anni di Amministrazione insieme. Nell’interpretare il suo ruolo con grande spirito di servizio, ha sempre dimostrato il massimo rigore nella gestione dei conti economici e grande attenzione verso le fasce più deboli».

 

Leggi tutto...

Log in to comment

Le nuove tariffe premiano l'intermodalità e l'abitudine

CS SDMDal 15 luglio entra in vigore il nuovo Sistema tariffario integrato del bacino di mobilità: biglietti validi sia su gomma che su rotaia e sconti per chi si abbona

Rivoluzione in vista per il trasporto pubblico di Milano e dell’hinterland. Scatterà il 15 luglio, giorno in cui entrerà in vigore il nuovo Sistema tariffario integrato del bacino di mobilità. Le principali linee guida del nuovo assetto sono tre: le tariffe saranno calcolate in base al numero di zone all’interno delle quali si viaggia, i biglietti saranno validi su tutta la rete sia su gomma che su rotaia e saranno previsti sconti per chi sceglie di abbonarsi.

 

La buona notizia è che San Donato è stata inserita tra i 21 Comuni rientranti nella zona Mi3. Questo comporta che ci si potrà spostare sul territorio Comunale e su quello di Milano usando il biglietto ordinario da 2 euro, con la possibilità di utilizzare, nell’arco di 90 minuti dalla prima convalida, le linee della metropolitana e di superficie di ATM, quelle di Autoguidovie e le tratte della rete ferroviaria gestita da Trenord. A vantaggio, dunque, di chi si muove, nei suoi spostamenti quotidiani, utilizzando più mezzi.

Leggi tutto...

Log in to comment

MOBILITÀ, PROSEGUE IL CONFRONTO COSTRUTTIVO

Dopo aver affrontato i temi del trasporto pubblico e del piano sosta, mercoledì prossimo, l’Amministrazione incontrerà le forze politiche per parlare del Biciplan

 
Una serie d’incontri con le forze politiche presenti in Consiglio per affrontare a tutto tondo il tema della mobilità. L’Amministrazione, da fine giugno, ha avviato un tavolo di lavoro” con i membri della “Commissione ambiente, territorio e attività produttive” con l’obiettivo di fare il punto della situazione sulle azioni intraprese in materia e di confrontarsi su quelle che si intendono promuovere in futuro. Nel corso dei primi due appuntamenti, il Vicesindaco Ginelli, Assessore alla partita, ha illustrato le novità legate alla riorganizzazione del sistema del trasporto pubblico locale e lo stato dell’arte sul piano sosta introdotto ad aprile.
 
Per l’appuntamento di mercoledì prossimo, è programmato in agenda il tema del Biciplan. L’incontro sarà l’occasione per condividere con le forze politiche il lavoro svolto sin qui sulla progettazione e sulla programmazione degli interventi per l’avvio del piano strategico per promuovere e incentivare la mobilità ciclabile. La Commissione, infine, si riunirà nuovamente la settimana successiva per tracciare un bilancio degli incontri effettuati in questo primo scorcio d’estate.
 
«Il confronto con i colleghi, sia della minoranza che della maggioranza – dichiara il Vicesindaco Gianfranco Ginelli –, sta producendo i risultati sperati. Negli incontri sin qui realizzati sono emerse idee e ipotesi di lavoro, potenzialmente, in grado di migliorare, non solo la mobilità cittadina, ma anche quella sovra comunale».
 
«La mobilità e, in particolare, la sua sostenibilità – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – sono temi cardine attorno ai quali ruoterà il futuro di San Donato, e rappresentano, dunque, la principale sfida di fronte alla quale siamo messi tutti noi Amministratori. Rivolgo un ringraziamento ai Consiglieri per la disponibilità dimostrata nell’accogliere il nostro invito a questo confronto costruttivo per il bene della città».

 

 

Log in to comment