Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Via libera al piano per sistemare Cascina Monticello

CS SDMI tecnici dell’Ente hanno risposto positivamente alla proposta di conformizzazione presentata la scorsa settimana dalle cooperative promotrici dell’intervento edilizio

 Un via libera che segna un ulteriore passo in avanti nella vicenda di Monticello. La risposta positiva dei tecnici dell’Ente alla proposta di “conformizzazione” presentata dalle cooperative Le Corti di Monticello e Il Fontanile fa proseguire il percorso costruttivo venutosi a delineare, negli ultimi mesi, grazie al confronto tra i tecnici comunali e i legali e tecnici delle cooperative.

 Il “contradditorio collaborativo” tra le parti ha portato alla stesura di un piano-percorso procedurale attraverso il quale le cooperative s’impegnano a realizzare tutte le opere necessarie a “conformare” le strutture, sin qui realizzate, alle ordinanze emesse nell’estate 2017 dai tecnici comunali e consentirne, poi, l’ultimazione e la consegna ai soci.

Leggi tutto...

Log in to comment

PagoPA

pagoPA é un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione





pagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire presso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente (il tuo comune, ad esempio) o attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), ovvero:

  •     Presso le agenzie della tua banca
  •     Utilizzando l'home banking del tuo PSP (cerca i loghi CBILL o pagoPA)
  •     Presso gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati)
  •     Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  •     Presso gli Uffici Postali.

Il sistema è adottato da Amministrazioni pubbliche (Enti) che consentono il pagamento per mezzo di servizi offerti da Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP).

Cosa posso pagare con pagoPA

pagoPA ti permette di pagare tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, ma anche verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le università, le ASL.

Chi può ricevere pagamenti tramite pagoPA

Con il sistema pagoPA si possono fare pagamenti verso tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione, tutte le società a controllo pubblico e verso società private che forniscono servizi al cittadino purché aderiscano all’iniziativa.

Perché una Pubblica Amministrazione deve aderire

Le Pubbliche Amministrazioni e le società a controllo pubblico aderiscono al sistema pagoPA perché previsto dalla legge. Il vantaggio è quello di poter fruire di un sistema di pagamento semplice, standardizzato, affidabile e non oneroso per la PA e più in linea con le esigenze dei cittadini.

Perché le banche e i Prestatori di Servizi di Pagamento possono aderire

I Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderiscono al sistema pagoPA su base volontaria per erogare servizi di pagamento ai propri clienti (cittadini e imprese) sia occasionali che abituali. Ogni PSP aderente decide quanti e quali servizi di pagamento rendere disponibili: carta di credito, addebito in conto, ecc.

pagoPA, quadro normativo

Il sistema pagoPA è stato realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) in attuazione dell'art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e del D.L. 179/2012, come convertito in legge.


Fonte: Agenzia per L'italia Digitale

Staff RecSando
 

Log in to comment

Nasce il nuovo Modello di sito web per i Comuni Italiani

Il progetto

Siti web dei Comuni

Modello di sito web per i Comuni italiani, costruito utilizzando il design system di Designers Italia.


Descrizione

Designers Italia, la community di design dei servizi pubblici ideata dal Team Digitale, sta realizzando, in collaborazione con AGID un modello per la realizzazione di siti web per gli oltre 8mila Comuni italiani, basato sul proprio design system.

Obiettivi

Il modello propone uno standard a tutti i Comuni che vogliono rendere più semplice ed efficace il proprio sito, sulla base degli effettivi bisogni dei cittadini. L’idea è che il lavoro di progettazione di ciascun Comune possa partire da componenti standard testate e verificate con gli utenti, in modo che ciascun Comune possa concentrarsi sugli elementi di unicità del servizio/della città, senza dover reinventare ogni volta la ruota.

L’attività di ricerca

Il modello si basa su un’attività di analisi desk partita nel 2017, su una ricerca “sul campo” condotta da un team dedicato (interviste e test di usabilità realizzati nei mesi di giugno e luglio 2018) e sulla collaborazione di alcuni Comuni italiani. In particolare il Comune di Firenze ha messo a disposizione il materiale e l’esperienza alla base del nuovo sito comunale (a sua volta basato sul design system di Designers Italia); la Regione Veneto, nell’ambito del progetto MyPortal, ha messo a disposizione i risultati di un’attività di ricerca con i cittadini dei Comuni della Regione (utilizzando il protocollo di Designers Italia).

Il metodo di lavoro

Il kit di Designers Italia per i test di usabilità Il kit per le user interview Guarda tutti i kit di Designers Italia

I risultati della ricerca

I risultati delle attività di ricerca verranno pubblicati nel corso del mese di settembre.
Qui alcune attività preliminari di analisi condotte nel 2017 e nel 2018:
Data-driven design: ecco come i dati possono aiutarci a capire i bisogni dei cittadini Cosa fanno gli utenti del sito di un Comune? Ce lo dice Piwik Card sorting e navigazione per i siti web dei Comuni

Il prototipo

Il metodo di lavoro

Linee guida di design per i servizi digitali della Pubblica Amministrazione Il wireframe kit Lo UI kit di Designers Italia

I risultati

I risultati del lavoro di prototipazione saranno pubblicati sotto forma di un wireframe interattivo a media definizione e template sketch ad alta definizione, adeguatamente supportati da documentazione.
La pubblicazione è prevista entro il 30 settembre 2018.

Come partecipare

Abbiamo aperto un’area di discussione sul progetto qui:
Un modello per i siti dei Comuni basato sul design system di Designers Italia

Passi successivi

Designers Italia - in collaborazione con Developers Italia, vuole continuare a sviluppare il progetto supportando la creazione di template e temi per i principali CMS secondo un percorso che verrà discusso nel mese di ottobre.


fonte: Agenzia per L'italia Digitale

Staff RecSando
Log in to comment

Un incontro sulla famiglia cristiana


Parrocchia di San Marziano in Sesto Ulteriano, 20 gennaio 2019.
Per sensibilizzare sulle tematiche familiari e in occasione della festa della famiglia che si celebrerà domenica prossima, Don Antonio, Loi ha organizzato un incontro con Claudio Savi, medico anestesista, sposato e padre di quattro figlie, nonché diacono.

GALLERIA FOTOFRAFICA

incontro con Claudio Savi

Leggi tutto...

Log in to comment

Gli eventi del Giorno della memoria a Peschiera Borromeo

Il Giorno della Memoria

Peschiera Borromeo – 17 gennaio 2019 –In occasione della Giornata della Memoria, è con orgoglio ed emozione che Vi invitiamo allo spettacolo SEMBRAVA DANZARE, storia di Johann Trollmann, pugile Sinti nella Germania nazista e all’inaugurazione della mostra L’OMOCAUSTO - Lo sterminio dimenticato degli omosessuali. Per non dimenticare due tragedie nella tragedia.

Domenica 27 gennaioore 20.00

SEMBRAVA DANZARE

di e conDavide Verazzani
alla chitarraFrancesco Covelli

Johann Trollmann è un talento del pugilato tedesco degli anni ’30: combatte (come Mohammed Ali 30 anni dopo) quasi danzando intorno all’avversario, vince senza far male, è idolatrato da stampa e pubblico. Ma ha un problema: è Sinti. E nella Germania nazista, non può esistere un campione non ariano, in nessuno sport. I gerarchi gli metteranno i bastoni fra le ruote, in ogni modo, ma Trollmann non si piegherà mai. La sua storia, per decenni quasi dimenticata, racconta il coraggio e la dignità di chi combatte l’ottusità della dittatura.

Lo spettacolo è a ingresso gratuito grazie al contributo dell’Amministrazione Comunale di Peschiera Borromeo.

All’interno degli eventi organizzati per commemorare le vittime dell’Olocausto e il Giorno della Memoria, il teatro De Sica di Peschiera Borromeo ospiterà una mostra gentilmente messa a disposizione da Arcigay.

27 gennaio - 20 febbraio

mostra
L’OMOCAUSTO
Lo sterminio dimenticato degli omosessuali

Tra il 1922 e il 1933 l’Europa venne sconvolta dall’avvento al potere di due regimi che avrebbero segnato tragicamente il XX secolo: il regime fascista in Italia e quello nazista in Germania. Portatori di due ideologie che intendevano ricreare, il primo un “nuovo italiano”, il secondo una “razza ariana” purificata attraverso lo sterminio di tutti gli elementi ritenuti “inutili”, “inadatti alla vita” o estranei al popolo tedesco. Milioni di persone, in prevalenza ebrei, ma anche zingari, Testimoni di Geova, atei, oppositori politici, portatori di handicap fisici e mentali, prostitute e omosessuali, cominciarono una lunga marcia che li condusse nei campi di concentramento e di sterminio, e, quindi, alla morte.Con 15 pannelli descrittivi si vuole documentare la tragedia, spesso dimenticata, degli omosessuali (donne e uomini) e rendere omaggio alla memoria di quelle persone, alle loro sofferenze, alle loro vite spezzate.


La mostra è aperta,negli spazi di Oltheatre al Teatro De Sica, gratuitamente, dal martedì al venerdì ore 15.00-19.00, sabato ore 10.00 - 18.00, o prima degli spettacoli/proiezioni.

L’Assessore alla Cultura Chiara Gattidichiara: “La nostra Amministrazione, come ogni anno,desidera tenere viva la memoria di una della più grandi pagine buie della storia dell'umanità affinché tragedie di questo tipo non si ripetano più. Quest'anno sottolineiamo 2 drammi nel dramma e ringraziamo Oltheatre per la sensibilità e spessore culturale delle loro proposte".

Il Sindaco Caterina Molinari conclude: “Sono di pochi giorni fa le dichiarazioni preoccupantidella nostra Senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz. Teme che in futuro, quando non ci saranno più reduci dell’Olocausto in vita,laShoah sia destinata a sparire dai libri di storia e, progressivamente, dalla nostra memoria collettiva.Non possiamo permetterlo.Ciascuno di noi, e in primis le istituzioni, ha il dovere morale di tenere alta la guardia e di raccontare alle nuove generazioni di quali atrocità sia capacel’uomo,di come la nostra indifferenza rispetto alle ingiustizie ci renda egualmente complici e di quanto sia facile ricadere negli errori del passato se non si fa esercizio di memoria e cultura. Lo dobbiamo ai milioni di morti dell’Olocausto, lo dobbiamo ai nostri figli se vogliamo garantire loro un futuro dipace”.


Oltheatre al De Sica

Via Don Luigi Sturzo, 25
20068 Peschiera Borromeo – Mi Per info:02.5165 0936
www.oltheatre.itwww.facebook.com/oltheatredesica
Log in to comment

Il corpo di Polizia non dimentica il collega Michielin scomparso in servizio 16 anni fa.

fotocopertinaSi è ripetuto questa mattina 17 gennaio,  nella Chiesa di San Donato Martire,  il commosso ricordo di Massimo Michielin, agente  scelto della Polstrada di San Donato, caduto in servizio sulla Tangenziale Est di Milano il 13 gennaio 2003, travolto da un'auto guidata da un giovane. Lui si era recato in quel tratto, chiamato da una richiesta di intervento per incidente. 
A celebrare la messa di suffragio il cappellano provinciale della Polizia di Stato don Gianluca Bernardini. 
Oggi ricorreva  la memoria liturgica di Sant'Antonio Abate, e don Gianluca ha accostato lo spirito di servizio al prossimo dell'agente e del Santo.  Il mettere a disposizione i propri talenti, fin anche la propria vita. 

Leggi tutto...

Log in to comment

Patto tra Enti per il decoro della Paullese

CS SDMApprovato lo schema di accordo che sarà sottoscritto con la Città Metropolitana per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo la ex Statale

Comune e Città Metropolitana uniscono le forze per arginare l’inciviltà. Nella seduta di ieri la Giunta ha dato il via libera allo schema d’accordo che farà lavorare insieme i due Enti al contrasto del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo la Paullese, strada di competenza dell’organo che ha sostituto la Provincia.

In base a quanto previsto dal protocollo, gli Enti promuoveranno una serie di azioni coordinate per elevare il decoro nelle aree circostanti al tratto sandonatese dell’ex strada Statale. Gli interventi spazieranno dal monitoraggio del territorio alla rimozione dei rifiuti, includendo l’attività di vigilanza mirata a sanzionare i comportamenti incivili, tema su cui si lavorerà anche in termini di prevenzione attraverso campagne di comunicazione incentrate sull’educazione ambientale. L’accordo, avviato in via sperimentale per la durata di un anno (estendibile in base ai risultati ottenuti), prevede, tra le altre cose, un trasferimento a favore del Comune di 3mila euro, fondi che serviranno a coprire le spese che l’Ente dovrà sostenere per effettuare la raccolta, a cadenza bimestrale, dei rifiuti abbandonati nelle aree sopracitate.

Leggi tutto...

Log in to comment

Il fumetto di Tex rivive nella mostra milanese alla Permanente fino al 27 gennaio





Per i fan di Tex Willer, il famoso ranger americano, ci sono ancora pochi giorni di tempo per ammirarlo alla mostra allestita alla Permanente di Milano, fino al 27 gennaio.  TEX. 70 anni di un mito” è la mostra che dal 2 ottobre celebra lo storico fumetto, che debuttò nelle edicole italiane il 30 settembre del 1948. Il personaggio di Tex fu creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini

La mostra, curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore, racconta come Tex sia riuscito, anno dopo anno, non solo a entrare a far parte delle abitudini di lettura degli italiani, conquistando generazioni diverse, dal 1948 a oggi, grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua innata generosità, ma anche a diventare un eroe e un vero e proprio fenomeno di costume.
L'esposizione milanese ripercorre l’epopea di Tex Willer, che è anche quella della Frontiera americana, dalla sua creazione ai giorni nostri, attraversando gli eventi e i personaggi della serie e gli straordinari artisti della matita e del pennello che hanno reso Tex il mito a tutti noto.
In esposizione disegni, fotografie, materiali rari e talvolta mai visti prima e attraverso installazioni a tema create appositamente per questo evento. Si tratta di una mostra destinata non solo agli appassionati ma anche a chi volesse avvicinare per la prima volta il mondo grintoso, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia di Tex e di suo figlio Kit Willer, del simpaticamente burbero Kit Carson e del fiero navajo Tiger Jack

In esposizione anche le prime pagine dei quotidiani che raccontano 70 anni di storia italiana, in un continuo parallelo tra le avventure a fumetti del coraggioso ranger e quelle del nostro Paese. 
La mostra sarà inoltre accompagnata da un ricco calendario di appuntamenti che permetteranno ai lettori di incontrare autori, disegnatori, curatori legati al mondo di Tex e della Casa editrice: Michele Masiero (direttore editoriale di Sergio Bonelli Editore), Mauro Boselli (curatore di Tex), Gianni Bono (curatore della mostra), i disegnatori Claudio Villa, Alessandro PiccinelliMaurizio Dotti e Pasquale del Vecchio.

Nei 70 anni della sua storia, Tex, l’avventuriero, il ranger, il saggio capo degli indiani Navajos, ha vissuto storie epiche e memorabili, ha affrontato banditi e malfattori e salvato tribù indiane ingiustamente perseguitate, ha cavalcato sui sentieri polverosi del vecchio West, come nei deserti infuocati del Messico e nelle fredde regioni del Grande Nord. E indimenticabili, naturalmente sono le sfide con il suo nemico di sempre: Mefisto, l’incarnazione del male. Ora, grazie a disegni, fotografie, materiali rari e talvolta mai visti prima e attraverso installazioni a tema create appositamente per questo evento, la mostra TEX. 70 ANNI
DI UN MITO
, il più importante omaggio mai dedicato all’Aquila della Notte, ripercorrerà l’epopea di Tex Willer, il mito che noi tutti conosciamo.

Edoardo Stucchi


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Monticello: Finalmente buone notizie


COMUNICATO STAMPA


MONTICELLO: FINALMENTE BUONE NOTIZIE.
Le liste Insieme per San Donato e San Donato Ci Piace, esprimono la soddisfazione per il positivo epilogo della vicenda Monticello.
Come cittadini che partecipano attivamente alla vita politica e amministrativa della nostra città abbiamo fin dall’inizio avuto a cuore questa vicenda e ci siamo prodigati ma concretamente, per il suo esito positivo. Lo abbiamo fatto con il necessario riserbo e senza cercare visibilità, perché consapevoli che la posta in gioco intaccava bisogni primari di tante persone.
Ci siamo interessati personalmente dei problemi di molte famiglie coinvolte e abbiamo sempre cercato di favorire il dialogo tra i soggetti coinvolti.
Come consiglieri comunali abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere per aiutare queste famiglie a trovare una soluzione. Abbiamo incontrato tutti gli interlocutori e ci siamo attivati anche con quelli istituzionali.
Ringraziamo pubblicamente tutte le persone che hanno lavorato per davvero per raggiungere questo traguardo, in particolare l’avv. Guido Bardelli per il prezioso lavoro legale svolto e il coordinatore cittadino di Fratelli D’Italia di San Donato Milanese Guido Massera per la determinazione con cui ha operato.
Siamo contenti per le decine di famiglie che dopo tanti sacrifici hanno finalmente la certezza di poter avere la casa che spettava loro di diritto.
Dopo il silenzio, ci sembra ora doveroso con questo esempio far conoscere a tutti i cittadini come la buona politica possa conseguire risultati importanti e ribadire che i nostri gruppi sono e continueranno ad impegnarsi al servizio delle persone.
San Donato Milanese, 16 gennaio 2019.

INSIEME PER SAN DONATO
Gina Falbo
Vincenzo Di Gangi
SAN DONATO MILANESE CI PIACE
Giovanni Di Pasquale
Log in to comment

“Com’eri vestita”



Città di Peschiera Borromeo
La sala Consiliare apre le porte alla mostra
“Com’eri vestita”


Peschiera Borromeo – 11 gennaio 2019 – Dal 18 al 25 gennaio la sala Consiliare della nostra città ospiterà la mostra “Com’eri vestita” realizzata dal Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua e inserita nelle iniziative del progetto “La rete educativa per il rispetto dei generi”.

Il progetto R.E.R.G è stato ideato dal Circolo Arci l’Isolachenonc’è, ente capofila, in partnership con l’Amministrazione Comunale e una rete di realtà associative del territorio quali: La Porta Socchiusa, Circolo Arci Ciclostinati, GPS Associazione Culturale, Sapis Associazione Sport Dilettantistico Arti e Professioni e ITIS E.Mattei di San Donato Milanese. Il progetto è stato finanziato da Regione Lombardia attraverso il bando "Progettare la parità in Lombardia – 2018”.

La mostra “Com’eri vestita?” è un’installazione in cui i vestiti esposti rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza subita e sono accompagnati da brevi suggestioni che le donne hanno voluto condividere, raccontando alcuni elementi della loro esperienza.

Il Presidente del Consiglio di Peschiera Borromeo Isabella Rosso ha proposto l’allestimento della mostra nella sala Consiliare ritenendo questa un’occasione importante perché il tema della violenza e della prevenzione rimanga vivo e costantemente richiamato anche dalle istituzioni, primi garanti della sicurezza personale.
Il Presidente Rosso commenta: “Ho messo a disposizione la Sala Consiliare per la mostra “Com’eri vestita” con vero piacere. Dopo aver dedicato una delle poltrone dell’emiciclo al “Posto Occupato” in occasione della Campagna che denunciava l’assenza di una donna che avrebbe potuto essere con noi, mi sembrava naturale consentire che in questa sala si portasse una mostra che parla di violenza sessuale nei confronti delle donne. Non ho mai concepito la violenza nei confronti del prossimo e la parola “prossimo” non ha genere. Ho sempre visto l’indipendenza e la libertà come aspetti imprescindibili della vita di ognuno e la parola “ognuno” non ha genere. Spero che questa installazione tocchi la mente e il cuore delle donne ma soprattutto degli uomini”.

La mostra verrà inaugurata il giorno 18 gennaio alle ore 18.30 – Sala Consiliare Comune di Peschiera Borromeo, via XXV Aprile 1.
Orari di apertura: dal lunedì venerdì, al mattino per le visite guidate destinate alle scuole, al pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.30 per tutta la cittadinanza.





In allegato: comunicato stampa del Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua



Log in to comment

L'appello dei sindaci di città metropolitana per la tariffa unica per i pendolari

CS SGMil Sindaco di San Giuliano Milanese, Marco Segala ha sottoscritto - insieme ad altri 96 Sindaci - la lettera indirizzata al Presidente di Regione Lombardia e al Sindaco della Città Metropolitana di Milano per chiedere la sollecita riapertura della discussione relativa all’approvazione della “Tariffa unica integrata per il trasporto pubblico metropolitano di Milano e del nuovo sistema organizzativo dei trasporti”.
Le motivazioni di questa richiesta, come si legge nella lettera, nascono dalle informazioni raccolte durante gli incontri con l'Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia: “L’introduzione della tariffa unificata e del nuovo progetto porterebbe considerevoli risparmi e quindi benefici agli utenti del trasporto pubblico della provincia sia in termini economici che in quelli pratici per i singoli ticket ed abbonamenti, ma anche per l'intero servizio”.

Leggi tutto...

Log in to comment