Home » Blog » Presepi a San Giuliano. Il Presepe, un Inno alla Famiglia.

Presepi a San Giuliano. Il Presepe, un Inno alla Famiglia.

La Famiglia per eccellenza che conosciamo,  è la Sacra Famiglia, quella composta da Gesù, Giuseppe e Maria.
E in questo Tempo di Natale, abbiamo modo di osservarla dove più di ogni altro luogo essa è presente: nei presepi.
Nella maggior parte delle abitazioni dove vi sono bambini c'è un angolo riservato a questa centenaria tradizione.
La capanna, le statuine di bue e asinello, che con il loro fiato hanno scaldato il bambinello, una cullina un pò di paglia, la Santa Famiglia, l'Angelo, la stella Cometa che ha guidato pastori e Re Magi.
Tutt'intorno personaggi e situazioni come immaginiamo fosse la vita di allora. 
 
A San Giuliano c'è un presepe in ognuna delle  otto chiese, contando anche l'Abbazia di Viboldone

Ed è da qui che è iniziato il nostro tour.

Abbazia di Viboldone
L'Abbazia è ricca d'arte di suo, gli affreschi giotteschi del  1300 ne fanno un gioiello. Il Presepe è sobrio, solo la Santa Famiglia, in pietra scolpita. Sullo sfondo l'interno della stessa Chiesa. La Parola Chiave che lo descrive  è Misericordia," l'Architrave che sorregge la vita della Chiesa".

Parrocchia di Sant'Ambrogio – Civesio

Uno sguardo al presente, segnato dalle guerre soprattutto là dove il cristianesimo nacque,  nel Presepe della Parrocchia di Sant'Ambrogio, a Civesio: sulla casa sventrata, che accoglie la Sacra Famiglia, volteggia un elicottero, in lontananza un caccia militare, sullo sfondo il Golgota con le tre Croci della Crocifissione.

Parrocchia di San Marziano – Sesto Ulteriano

Sobrio, con l'immagine di una  Porta Santa, aperta per il Giubileo della Misericordia, dove ci piace pensare che per la Famiglia ci fosse posto: è il Presepe della Parrocchia di San Marziano a Sesto Ulteriano. 

Parrocchia di Zivido

Altrettanto sobrio il presepe che nella Parrocchia di Zivido è posizionato sotto il porticato della chiesa antica:  "Tu scendi dalle stelle, o re del cielo, e vieni in una grotta, al freddo, al gelo".

Chiesa di San Carlo Borromeo, in via De Nicola – San Giuliano Milanese

Al Giubileo della Misericordia, voluto da Papa Francesco, fa riferimento anche il Presepe sito nella Chiesa di San Carlo Borromeo, in via De Nicola. La voce narrante del parroco Don Nicola Cateni, con in sottofondo "Rejoice" tratta dal "Messia di Haendel" ,   descrive i segni che raccontano come la Misericordia è entrata nel mondo: la porta – 12 sono quelle che introducono a Gerusalemme- ;  la grotta – che non ha porte- ;  il cammino – lento verso la grotta -;  l'acqua – lava, purifica, battezza – ;  il cielo – trapuntato di stelle, ma in quella Notte solcato dalla stella più luminosa.  E in un minuto si vede anche la rotazione completa della luna…

Chiesa  Maria Ausiliatrice di Borgo Est

Un vero "pugno nello stomaco" il presepe nella Chiesa  Maria Ausiliatrice di Borgo Est: In questi giorni di festa, tutti presi dalla frenesia dei consumi, chi  pensa alla tragedia quotidiana dei migranti che arrivano sulle  nostre coste a bordo di un gommone? Proprio esso, un vero gommone, ospita "la zattera" con la Santa Famiglia, ma tutt'intorno sparsi,  oggetti che non vogliamo vedere: bottiglie d'acqua vuote, cellulari rotti, scarpe spaiate, vestitini, giochini, cartacce, soldi. Di chi arriva, e di chi non è arrivato…

Parrocchia di San Pietro e Paolo a Borgolombardo

Un momento di tranquillità al Presepe della Parrocchia di San Pietro e Paolo a Borgolombardo. E' il presepe che tutti conosciamo, quello che vorremmo. La serenità. Tutto come deve essere. O come vorremmo che fosse…

Parrocchia Centrale San Giuliano Martire

Rinnovato, come tutti gli anni,  quello della Parrocchia Centrale San Giuliano Martire, costruito dagli "amici del presepio". Un viaggio nella Palestina dei Vangeli, con "flash" sui luoghi in esso descritti, e "fotografie" delle parabole, cosicchè vediamo il centurione e la samaritana. E poi la moschea e la sinagoga, per aspirare al dialogo tra le religioni,  e la Chiesa, con la nuova "entreè di…don Luca sul sagrato, che accoglie i fedeli.

E poi..i tanti artigiani, quelle figure che sembra non ve ne siano più. Quelli che hanno costruito "il mondo", ma se li cerchiamo <in internet> , invece dell'indirizzo dell'uomo, troviamo la macchina elettrica più nuova. Tradizioni e mestieri che non si tramandano. Ma che continueremo a ricordare…Grazie a un Presepe!

GALLERIA FOTOGRAFICA

Redazione RecSando Angela Vitanza – Foto Luigi Sarzi Amadè.
 

 36 Visite totali,  2 visite odierne