La nostra associazione rileva con rammarico il perdurare di situazioni di degrado del territorio di San Donato Milanese causate da orti molto probabilmente abusivi. La situazione più complicata, che seguiamo da molti anni, è quella che si estende lungo buona parte del Canale Scolmatore, a ridosso dell’area che sarà valorizzata (speriamo) dal nuovo parco realizzato dall’Ospedale.   
  
Per centinaia di metri (e per una superficie di quasi due ettari complessivi) si possono notare baracche di vario genere e di varia dimensione, molte delle quali arroccate dietro porte improvvisate messe a protezione dei propri confini. Gli orti in sé non sono una cosa negativa, anzi, ma la situazione dello Scolmatore è insostenibile.  
Oltre al concetto stesso di abusivismo che sottrae territorio pubblico per usi privati e che proprio non ci piace, queste realtà sono un ricettacolo incredibile di rifiuti, spesso buttati nel sentiero che li costeggia se non dentro lo Scolmatore stesso. Si assiste anche all’accensione periodica di falò che bruciano materie plastiche che rendono l’aria irrespirabile. Recentemente poi, alcuni degli abusivi si sono attivati per espandersi a ridosso della pista ciclabile.  
  
Ci chiediamo, per quanto deve durare questa situazione? Ciclicamente la nostra associazione segnala agli organi competenti questa antipatica situazione di degrado. Ci piacerebbe molto aver una data quanto più realistica possibile e non dichiarazioni di intento che rimandano a future azioni. Se l’area degli orti appartenesse a Milano, ci piacerebbe assistere ad una proficua collaborazione tra le Amministrazioni al fine di risolvere questa condizione. 
 
In aggiunta a ciò, facciamo presente che rimuovere arbusti e rovi (l’ultimo intervento fatto dagli abusivi), significa distrugge un ambiente delicato che offre rifugio a numerose specie di passeriformi e piccoli mammiferi e questo continua ad essere fatto senza che nessuno si preoccupi di verificare la necessità di tutelare un ambiente simile.  
 
Facciamo presente che l’area tra Monticello, il Parco Nord di San Giuliano con il lago adiacente, il bosco del’ex maneggio e il fontanile VIsconta è un ambiente ricco di biodiversità e dall’indubbio valore naturalistico. 
  
Ribadiamo il fatto che non siamo contro gli orti, ma chiediamo che l’abusivismo venga eliminato attraverso l’assegnazione degli spazi in maniera chiara e regolamentata e vorremmo che questa parte del territorio riacquisisca il decoro che merita. Sanare una situazione del genere potrebbe essere percepito come un forte segnale di legalità.   
 
Nota bene: Nell’immagine di copertina mappa dell’area interessata e alcune delle tante foto in nostro possesso a testimonianza di quanto espresso sopra  
 
L’estensore della nota: Riccardo Mancioli   
 
Il presidente WWFOA Martesana Sud Milano
 
Giorgio Bianchini

Protocollo n 01 2021 Orti su Canale Scolmatore San Donato Milanese degrado


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
DIVENTA SOCIO PER USUFRUIRE DEI VANTAGGI

 

 351 Visite totali,  2 visite odierne