Home » Blog » Giallo sulla Gialla: la premiazione

Giallo sulla Gialla: la premiazione

Sabato 28 gennaio alle 17 in Cascina Roma Gianni Biondillo, Franco Forte e Cecilia Scerbanenco proclameranno il vincitore del concorso letterario cittadino 

Tutti pronti per decretare il vincitore. Il concorso letterario Giallo sulla gialla arriva al fotofinish. L’appuntamento è per sabato 28 gennaio alle 17 in Cascina Roma. Il vincitore è stato scelto tra una rosa di dieci finalisti: Alice Scuderi con Nella rete, Beatrice Galluzzi con Asfalto rovente, Cataldo Cazzato e Salvatore Lecce con La maledizione dei gioielli di Brunswick, Francesco Citro con Rosso rame, Giorgio Simoni con Il brigante Falcino, Liudmila Gospodinoff con Delitto in Do maggiore, Miller Gorini con Asfissia, Orianna Ramunno con La bambina di cristallo, Raffaella La Villa con Karma, Sibyl Von Der Schulenburg con Madame.  
L’opera prescelta sarà pubblicata in appendice al Giallo Mondadori del mese di febbraio. Alla serata parteciperanno Franco Forte e Cecilia Scerbanenco, “super giurati” che hanno selezionato il vincitore tra i dieci “giallisti” in finale e interverrà anche lo scrittore Gianni Biondillo, autore della serie Guanda dedicata all’ispettore Ferraro, che racconterà i suoi romanzi e parlerà al pubblico del tema del giallo e del mistero. A moderare la serata, Dario Boemia, redattore della testata giornalistica Libreriamo e blogger di Viaggio nello Scriptorium. Il concorso letterario è promosso dal Comune in collaborazione con la Commissione biblioteca.
 
«Il concorso letterario di San Donato – commenta l’Assessore alla Cultura Chiara Papetti – quest’anno ha raggiunto la maggiore età. Per celebrare la ricorrenza in modo speciale abbiamo stretto una partneship prestigiosa con il Giallo Mondadori, che nelle prossime settimane pubblicherà il racconto vincitore. Una bella soddisfazione sia per l’autore che per le tante persone che hanno lavorato alla promozione dell’iniziativa».
 
 
«Il Comune – conclude il Sindaco Andrea Checchi – si è trasformato ancora una volta in un “cacciatore” di talenti, anche grazie al contributo di una giuria di primo livello. Rivolgo un ringraziamento ai giurati e mi complimento con tutti i finalisti. In particolar modo con il vincitore».
 

 7 Visite totali,  2 visite odierne