Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

FORUM SAN DONATO, il forum per discutere argomenti inerenti esclusivamente la CITTA' di SAN DONATO

ARGOMENTO: Piste ciclabili

Piste ciclabili 02/11/2019 08:12 #4634

(c'era un topic dedicato, ma è stato tolto per l'eccesso di consensi...)
Ieri ho percorso a piedi via Europa reduce dai lavori in via di completamento per le nuove piste ciclabili.
(ci ho incontarto il sig. sindaco con tanti assessori, ma non ho voluto disturbarli con le mie osservazioni)
Ora le piste ci sono (non ancora pavimentate ma praticabili) ma non ci ho visto grande affluenza di ciclisti. Forse perchè a San Donato sono pochi, forse perchè una volta usciti da via Europa la vita per i ciclisti torna dura. (Mi riferisco alla pista ciclabile su via Morandi, a brani e bocconi e troppo stretta. In bici non la percorro più, per non litigarmi con i pedoni, che tendono a uscire dalla loro stretta corsia. Li capisco, è impossibile intrattenersi con chi si incontra perchè manca lo spazio necessario.).

Piuttosto devo fare una critica seria, Io abito in via Europa al 7, l'ultimo cancello. E uscendo con l'auto ho già rischiato di travolgere dei ragazzini che transitavano in bici in velocità proprio davanti all'uscita. L'interferenza con le bici che passano è un problema. I guidatori dele auto che escono non possono vedere chi arriva senza aver messo fuori il muso dell'auto, sulla pista ciclabile.
Devo mettere in guardia chi se ne coccupa, prima che succeda qualche grave incidente. L'unica soluzione che vedo è restringere la pista ciclabile in modo che passi lontano dal cancello. Sembra assurdo dopo tutti i lavori fatt, ma sembre l'unica soluzione pratica.
Non voglio fare commenti sul buonsenso di chi ci ha messo in una situazione così assurda.
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 04/11/2019 11:02 #4635

(premetto chee hp già scfritto al Comune in merito(

Oggi andando per via Morandi mi sono accorto che sono stati tagliati sul marciapiede lato sud (nel tratto corrispondente alla scuola media e al centrro sportivo) 3 o 4 alberi di medie/grosse dimensioni (diametro 30-40 cm)..
Ricordando l'aria che tira, mi uimmagino che quegli alberi, che non ingombravano il marciapiede, siano stati tagliati perchè al loro posto si intende disporre una corsia ciclabile.
Se ne sentiva la mancanza ? Ce n'era bisogno, considerando i quaattro gatti che circolano in bicicletta ?

(Prego di non cancellare anche questo messaggio, dopo quello in cui criticavo la smania per le piste ciclabili. Non tutti i sandonatesi vanno in bici e non credo che il loro parere contrario ai lavori per le piste ciclabili siano da cancellare; è stato un gesto poco democratico)
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 04/11/2019 16:45 #4636

...................
(Prego di non cancellare anche questo messaggio, dopo quello in cui criticavo la smania per le piste ciclabili. Non tutti i sandonatesi vanno in bici e non credo che il loro parere contrario ai lavori per le piste ciclabili siano da cancellare; è stato un gesto poco democratico)[/quote]

Mi dispiace contraddirti, ma credo che ti riferisca a questo tuo messaggio che nessuno ha cancellato e che puoi benissimo vedere qui:
www.recsando.it/forum/san-donato/1170-st...dubbi-poche-certezze
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 05/11/2019 12:50 #4637

Hai ragione, scusa. L'altro msg era finito in basso e non l'ho visto.

Approfitto dell'occasione per aggiungere la mia protesta per il taglio in via Maritano di tutti i pruni che in primavera avevano dei fiori rosa così belli e in estate facevano ombra ai pedoni. Un delitto.
Chi ha deciso un'operazione del genere (dimenticando che a San Donato i ciclisti si contano sulle dita di una mano) è stato poco rispettoso del benessere dei cittadini. Non voglio esprimermi in modo più forte, come meriterebbe.
Si può sapere almeno a chi dobbiamo questa decisione, per ricordarcene alle prossime elezioni ?
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 14/11/2019 09:31 #4639

Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 18/12/2019 11:34 #4643

In via Morandi(Maritano è in corso il rimpianto degli alberi tagliati (rimpianto nel senso che vengono ripiantati, ma anche rimpianto per i vecchi, così belli). Meno male. Fra 20 anni saranno toornati come prima, ma io non ci sarò purtroppo.
Niente nuove piste ciclabili, come supponevo prima. Ma no, mi ero dimenticato che già ci sono. Strette, passanti per le zone piantumate e frequentate dai pedoni. Un incentivo alla pacifica convivenza.

Via Europa invece è un disastro. E' quella dove abito io, e non posso non farci caso: Lo faccio per forza quando uscendo dal cancello mi inzacchero le scarpe sulle pozzanghere create dalla pioggia nella foppa lasciata dai lavori. (Un sentito ringraziamento dai 130 condomini del n° 7) .
Lì ci dovrebbe essere una larga pista ciclabile, che vista la totale assenza di biciclette viene usata come parcheggio dai furgoni dei fornitori e dalle auto dei clienti della banca di fronte, orfani del parcheggio demolito per far posto ai ciclisti (esseri immaginari di cui si ipotizza l'esistenza, ma che nessuno ancora ha visto; forse con l'estate...).
I condomini del n°7 invece per entrare devono possedere un SUV, visto che gli tocca scavalcare un cordolo alto 10 cm. lasciato lì per dare fastidio e sgonfiare le gomme delle auto (non c'è altra spiegazione).

A proposito di biciclette, stamattina ne ho vista una davanti al Carrefour. Condotta da una povera vecchietta spaesata, sicuramente convinta da qualcuno che andare in bici fa bene alla salute, o forse obbligata a usarla per aver dovuto demolire la vecchia auto. Tanti auguri nonnetta, le vie di San Donato non sono le più adatte ai ciclisti. Anche camminare fa bene alla salute.
Ultima modifica: 18/12/2019 11:35 da Giorgio Soave.
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Piste ciclabili 08/01/2020 16:52 #4644

Sono tornato ieri dalle vacanze e ho notato che anche le maestranze che si occupavano della mia via erano state lasciate libere, per cui i lavori di complettamento che servivano non sono continuati. Giusto, le vacanze sono un diritto.
Dopo la scomparsa degli spazi di parcheggio di fronte alla banca Intesa, quel che restava dei marciapiedi è ora in balìa di ciclisti e pedoni, perchè mancano i cartelli a dire dove devono stare gli uni e gli altri. Davanti al cancelletto poi del civico n.7 i progetttisti con ardita soluzione hanno deciso di fare sparire lo spazio pedonale per far posto alla discesa dei passeggeri del bus. Così i poveri pedoni sono ocostretti a litigare coi ciclisti (fortunatamente molto rari) per avere il permesso di occupare la loro pista.
Aspetto le prime piogge per godermi l'innaffiatura dei ciclisti davanti al cancello del n.7, a opera delle auto che passeranno per la profonda pozzanghera che si formerà nella cavità lasciata dai lavori.
Ho rinunciato a entrare in auto per il cancello senza bestemmiare per la necessità di scavalcare il cordolo del marciapiede. Vuol dire che alla prrima gomma rotta manderò il conto del gommista al municipio.
Ultima modifica: 08/01/2020 16:56 da Giorgio Soave.
Esegui il login per poter scrivere nei forum
Tempo creazione pagina: 0.259 secondi