Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Edoardo De Angelis è un cantautore, poeta, scrive testi per se stesso e per molti cantautori italiani.

E’ uscito il 16 Aprile 2018 questo suo nuovo lavoro. Si intitola “nuoveCanzoni” e 12 sono i brani Anzi sono 11 perché l’ultimo brano è la versione strumentale della canzone che apre il CD. Questo album rappresenta una nuova tappa nella lunga carriera di Edoardo De Angelis, un percorso artistico iniziato nel 1971, in coppia con il compagno di liceo Stelio, quando la loro ballata romana Lella entrava nel patrimonio della musica popolare italiana. Da quel momento in poi diventa protagonista della canzone d’autore italiana, sia come produttore (Schola Cantorum, Francesco De Gregori, Sergio Endrigo) che come autore di testi collaborando con Capitolo 6, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Mina, Amedeo Minghi, Ricchi e Poveri, Marisa Sannia, Schola Cantorum, Vianella, Edoardo Vianello. I testi sono molto importanti, in questo disco, in ogni brano viene raccontata una storia. Non può certo essere ascoltato in sottofondo, mentre si sta facendo altro. Il giusto modo per ricevere tutta l’energia, per recepire il messaggio di ogni canzone, è quello di sedersi ed ascoltare.
Nel booklet che accompagna il CD , una nota:
Cerco un filo rosso, una ragione che leghi e tenga insieme le undici canzoni di questa raccolta, un cestino di frutti diversi uno dall’altro. Direi che questa volta i fili sono due:
il tempo, la sua trama invisibile mai ferma che lega passato e futuro e ci fa
toccare il presente e, ancora una volta nelle mie storie, il valore del confine. Quella
linea sottilissima, elastica, mutevole che divide, ma tiene vicine, la realtà e l’immaginazione.

Ed’ proprio vero, questi 11 testi, lanciano un messaggio al mondo, raccontando la realtà ti proiettano verso nuovi orizzonti possibili, dandoti spunti per immaginare un futuro migliore.
E se le poesie sono importanti per sintetizzare, e fissare pensieri, la musica e la voce di Edorado De Angelis rendono questo album, un vero gioiello.



Quando lo ascolterete vi rendete conto dell’importanza dei testi. Con questa recensione voglio rendervi partecipi, darvi anteprime del messaggio che il grande poeta cantautore italiano, vuole trasmetterci.

Nel primo brano intitolato Il mago e le stelle, ho catturato questo estratto:
Chissà se queste stelle che ci guardano, chissà se stanno ferme o se si muovono, chissà se queste stelle sono vere, chissà se è solo un trucco del mestiere. Se c’è qualcuno che non può vedere, se c’è qualcuno che non sa guardare, il mago gli fa scendere nel cuore parole che si possono toccare

Il secondo brano è Abbracciami … Abbracciami, non senti fuori il vento piega gli alberi, il vento è una palestra per le rondini, le guardi per un attimo, è un attimo e non ci sono più. Abbracciami. Non dire più parole, adesso abbracciami, a volte le parole sono inutili, si accendono e si offendono e dopo non ritornano

Anna è un nome bellissimo, il terzo brano, una canzone dedicata alla grande attrice Anna Magnani, è una vera danza. E’ un brano che quando lo ascolti sprigiona colori e ti sembra di essere ad una grande festa di piazza dove tutti ballando e cantando ti inondano di energia vitale. Ti senti indubbiamente meglio dopo aver ascoltato questa canzone. Il testo gioioso, narra di questo nome …. Anna è un nome bellissimo, profuma di pulito, è un nome gentilissimo, ha il suono di un invito a togliere le scarpe e correre su un prato, cantare una canzone, fino a perdere il fiato. Anna è un nome bellissimo, è un nome da regina, è il nome di una santa e di una ballerina, di quella contadina, bellezza di stagione, che illumina il suo viso con l’acqua e col sapone.
Il quarto brano, è Arriva il Tempo. … Ecco che arriva il tempo di celebrare il tempo, per ogni avvento atteso, per ogni passo lento.
Il quinto brano Sponde, è la bandiera di un impegno civile e sentimentale contro l’ignoranza e la paura, imali peggiori del nostro tempo, che ci fanno guardare gli altri come nemici… E il testo non a caso inizia con queste parole… Da questa parte del fiume sono nato. Da questa parte era l’amore, la ragione, la speranza. Dall’altra parte del fiume le stagioni portavano la nebbia, il buio misterioso della sera. Dalla mia parte del fiume sono nato e l’acqua era il giardino e l’acqua era il mio gioco di bambino. Dall’altra parte del fiume mi ricordo, passavano i soldati cantando le canzoni della guerra.
La sesta canzone è dedicata a Galileo.
Edoardo De Angelis, nelle note scrive che ci sono voluti trent’anni per scrivere questa canzone che non voleva uscire dal cassetto. A raccontare la storia è Galileo in persona con queste parole:
le mie stelle guarderò ogni giorno e per sempre, perché non basterebbe tutto il tempo per dare una ragione al firmamento. Siamo nati nel mondo, caduti all’avventura, figli di questo cielo e come ogni sua creatura obbediamo a segnali, a istinti comandati, indicati ad ognuno dalla propria natura. Senza avere mai paura.

Il Tempo Sconosciutoè la settima canzone, Edoardo si sofferma sulla vita, sul tempo che passa, facendone un bilancio artistico e spirituale …. Ricordo di mio padre quelle tracce di tristezza che davano ai suoi occhi un’infinita tenerezza- Lo stesso sentimento che cerco di rubare negli occhi di mio figlio quando guarda verso il mare.

E poi arriva Padre Nostro, una preghiera laica.
Dio della tempesta, Dio delle barche rotte, Dio della speranza che brucia nella notte, Dio della solitudine, Dio della povertà, Signore della pace e della dignità! Ho quasi dieci anni, mi chiamano Ibrahim, non ho
memoria di essere un bambino e dormo ad occhi aperti, seduto sopra il mare. Perchè su queste
acque non mi insegni a camminare? Padre nostro, Padre nostro, perchè stasera non ti riconosco?

La nona canzone è Alleggiùche nella lingua sicialiana vuol dire “Piano”
E’ una canzone che invita ad andare piano, ad essere noi stessi a dare il tempo, quando si ama, al nostro batticuore. Alleggiu alleggiu alleggiu alleggiu. È qui che si scommette sul futuro, è qui che si ragiona sul passato, è qui che si raccontano le storie che con il tempo abbiamo conservato.
Scegli il nome di un fiore, …. Scegli il nome di un fiore, come fanno i poeti e tienilo lontano dagli occhi più indiscreti, stretto nella tua mano chiusa dietro la schiena o in uno di quegli angoli di cui l’anima è piena.

Una notte Romana,come tutti gli altri brani è una cartolina. Attraverso le parole Edoardo ci racconta emozioni, frammenti di vita. Ogni brano è una cartolina d’autore e quest’ultima canzone è una storia vera.
Racconta di quattro protagonisti, in una piazza ad osservare il cielo , la luna le stelle, aspettando qualcosa, forse il futuro o qualcosa … ecco, forse, che rinascessero i fiori nel cuore deserto di questa città

L’ultimo brano, è la versione strumentale di Il mago e le stelle ed è come se alla fine si ritornasse all’inizio di questo nuovo disco. Più lo ascolti e più ti entra nella pelle.

Produzione artistica Edoardo De Angelis.
Produzione esecutiva Antonio Biccari per I&B Italia Srl
Arrangiamenti Primiano Di Biase (con Simone, Fabrizio, …)
Archi scritti e diretti da Valter Sivilotti
Orchestra Filarmonica di Dnepropetrovsk (diretta da Valter Sivilotti), registrata a Dnepropetrovsk da Fabio Ferri con Millenium Recording Mobile
Registrazioni, mix, mastering Fabio Ferri, Millenium Audio Recording, Roma
Edizioni musicali: Musica del Sud | Micio Poldo edizioni musicali
Alessandro D’Alessandro - organetto
Primiano Di Biase - pianoforte, fisarmonica, Hammond
Fabrizio Guarino - chitarra acustica, elettrica, mandolino, chitarra classica EKO (Galileo)
Fabrizia Pandimiglio - violoncello
Giovanni Pelosi - (Scegli il nome di un fiore) Chitarra acustica Lizzy, il modello Athene della Great Owl Guitars di Maurizio Cuzzolin
Guerino Rondolone - basso elettrico, chitarra basso
Simone Federicuccio Talone - batteria, percussioni, aggeggi
Nhare Testi - violino
Alessandro Tomei - sax, flauto basso solista (bonus track)

Coordinamento: Vannuccio Zanella
Artwork e realizzazione grafica: Clara De Angelis

www.gtmusic.it

Il Cantautore Necessario e' un marchio della
G.T. Music Distribution di Antonino Destra
Via Municipio, 5 – 35019 TOMBOLO (Padova) – Tel. 049-9470749
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi i testi


Tracklist:
1 – Il Mago e le Stelle (5:02)
2 – Abbracciami (4:15)
3 – Anna è un nome bellissimo (3:17)
4 – Arriva il tempo (3:09)
5 – Sponde (3:49)
6 – Galileo (4:15)
7 – Il Tempo sconosciuto (3:49)
8 – Padre Nostro (3:58)
9 – Alleggiu (3:02)
10 – Scegli il nome di un fiore (3:18)
11 – Una notte romana (3:56)
*bonus track: 12 - Il Mago e le Stelle – strumentale (5:02)



EDOARDO DE ANGELIS su Facebook: https://www.facebook.com/edoardo.deangelis.125
Sito WEB: http://edoardodeangelis.it


radiocodaritorta - fabrizio cremonesi
Log in to comment

Il Salotto Letterario