Home » Blog » CS PD SDM: Lavorare per il bene della città

CS PD SDM: Lavorare per il bene della città

Sono state fatte scelte politiche da entrambe le parti. Facciamo chiarezza sulle nostre ragioni. Noi continueremo a lavorare per i nostri concittadini e per il bene della città in cui viviamo.

Il Partito Democratico ribadisce con forza quanto già espresso nel Comunicato Stampa congiunto con la Lista Civica “Noi per la città” del 17 marzo, in merito alla presa di posizione del gruppo SEL-VERDI nei confronti della maggioranza di governo della città.

Con le dichiarazioni rese in Consiglio comunale dal proprio Capogruppo Marco Menichetti il partito SEL-VERDI ha di fatto deciso di chiamarsi fuori dall’ambito di discussione di questa maggioranza.

Pur non votando contro la delibera sull’ “Icon Tower” e sulle variazioni al PGT, le affermazioni e le accuse mosse in sede consiliare dal consigliere Menichetti ai propri colleghi e all’Amministrazione sono inaccettabili e vengono respinte con forza dal Partito Democratico. Altrettanto inaccettabile è il metodo con cui la forza SEL-Verdi ha disertato, di fatto, i luoghi di confronto della maggioranza in cui si sono affrontate le delibere in questione, evitando i numerosi momenti di chiarimento e di confronto avuti all’interno della coalizione di governo, anche a seguito del voto negativo espresso dal Consigliere Menichetti nella commissione territorio antecedente la seduta del Consiglio Comunale.

Le pesanti dichiarazioni contro l’azione amministrativa, confermate e ribadite da tutta la compagine di SEL-VERDI, hanno portato alla inevitabile rottura del rapporto fiduciario con il Vice-Sindaco Simona Rullo, espressione di tale forza in Giunta, con il conseguente ritiro delle deleghe da parte del Sindaco. Ci uniamo a quest’ultimo nel riconoscere il buon lavoro svolto da Simona in questi mesi di attività, lavoro che non è mai stato messo in discussione, confermando da un lato la stima nella sua persona, dall’altro riconoscendo l’oggettiva valutazione del Sindaco sul fatto che, purtroppo, non è più possibile continuare questo percorso insieme data la divergenza profonda nelle valutazioni sull’impostazione del metodo di lavoro che questa Giunta si è data e nel quale la maggioranza si è riconosciuta.

Riteniamo doveroso fare chiarezza sulle dichiarazioni rese in Consiglio Comunale proprio in merito alla delibera  “Icon Tower”, rimarcando che nessun aumento di volumetria è stato concesso a ENI per quanto riguarda il P.I.I. VI palazzo, in quanto l’altezza della “Icon Tower” (quota IGM 152,60 metri) era già prevista nel P.I.I. approvato nel 2011. Nel novembre 2011, Enac ha emanato un nuovo regolamento, che ha previsto un limite inferiore (quota IGM +147,85 metri), con la conseguenza di dover approvare in sede consiliare un atto di indirizzo, come richiesto dallo stesso Enac, affinché ENI possa avanzare richiesta di deroga all’Enac stesso.

Su questo aspetto, dunque, nulla cambia rispetto al progetto esistente, molto invece sta cambiando e migliorando sul piano delle azioni e progettualità annesse a questo nuovo intervento di ENI nella nostra città.

Dov’è l’interesse generale per lasciare che ENI porti avanti la richiesta di deroga davanti all’ENAC? Fin dal suo insediamento questa Amministrazione ha intrapreso un fattivo confronto con ENI, maggior operatore economico presente nel nostro territorio, al fine di avviare, nell’ambito dell’insediamento del cosiddetto Campus ENI, “tavoli operativi per lo sviluppo di progettualità condivise”, fissando delle “macro aree” sulle quali strutturare specifiche azioni e progetti:

$1§  Smart San Donato: realizziamo insieme la prima Smart City italiana

$1§  Sostenibilità ambientale e mobilità sul territorio

$1§  Formazione e lavoro

$1§  Welfare community

$1§  Cultura

$1§  EXPO 2015: un ruolo importante per San Donato

$1§  San Donato Sicura (il cui progetto è già stato avviato)

Tale attività è patrimonio di conoscenza e di lavoro condiviso di tutta le forze che hanno sostenuto  la coalizione di centrosinistra, compreso il partito SEL-VERDI, che però sembra orientato a vanificare lo sforzo prodotto in questi mesi con un atteggiamento strumentale e pretestuoso nel merito della approvazione di un delibera di indirizzo che, proprio per la sua natura, poco incide nella complessità del progetto avviato.

Questa Amministrazione sta perseguendo e perseguirà ogni possibile azione affinché sui temi  sopra esposti, e non solo, il nuovo insediamento del VI Palazzo sia un’opportunità di crescita e sviluppo per tutta la città.

Ci siamo sempre posti verso le forze politiche della maggioranza con una visione aperta e inclusiva, che ha saputo tenere conto delle differenze e dell’importanza dell’unità del centrosinistra. Tutto questo però si fonda sulla necessità di una condivisione di fondo dell’impostazione delle scelte strategiche che l’Amministrazione sta attuando, condivisione che al momento, purtroppo, non sussiste.

Noi continueremo a lavorare tenacemente e con tutte le nostre energie per il bene dei nostri concittadini e della città in cui viviamo.

Partito Democratico – Circolo di San Donato Milanese

Via Della Libertà, 60 – 20097 San Donato Milanese

Tel. 02-5271033 – C.F. 97490790157

E-mail: partitodemocratico.sdm@gmail.com  

Sito Internet: www.partitodemocraticosdm.it

Pagina Facebook: www.facebook.com/pdsando

 10 Visite totali,  2 visite odierne

logo PD sdm