Home » Blog » Club House, cosa ci vorresti ?…decidiamolo insieme…

Club House, cosa ci vorresti ?…decidiamolo insieme…

Chiediamo ai cittadini sandonatesi di aiutarci a dare un nome ed un ruolo alla struttura esistente nel parco del Laghetto Europa

Così ha iniziato la neo-assessore Serenella Natella nell'introdurre il dibattito sulla futura destinazione di questo bene comune, da troppi anni rimasto inutilizzato.

Mercoledì 5 novembre in aula consigliare si è tenuto l'incontro pubblico voluto dall'Amministrazione comunale per far partire il processo di partecipazione che porterà a definire con la cittadinanza le linee guida del bando di assegnazione della struttura del Laghetto. Oltre a Serenella Natella, sono intervenuti il Sindaco Andrea Checchi e l'assessore Gianfranco Ginelli, precisando che  l'unico punto fermo per l'Amministrazione sarà che la gestione di questa struttura dovrà avere un taglio sociale, con il coinvolgimento di realtà del terzo settore e garantire attività, iniziative ed eventi aperti alla città nel suo complesso.
Nel corso della serata, Samuele De Gradi di Action Aid, ha ricordato che i 100 metri quadri di questa struttura si trovano in uno stato di degrado che necessiterà di interventi per renderla agibile, con costi stimati fra 35000 e 50000 €, in funzione del tipo di servizio che verrà proposto. Successivamente è passato ad illustrare le domande del questionario predisposto per raccogliere le idee e le proposte dei cittadini. I questionari compilati potranno essere riconsegnati all’Ufficio Relazioni con il Pubblico entro giovedì 20 novembre.
Chi non ha preso parte all’incontro potrà esprimere il proprio punto di vista compilando il questionario, disponibile in forma cartacea all’Urp e in formato digitale sul sito istituzionale dell’Ente comunale www.comune.sandonatomilanese.mi.it

L'incontro ha poi visto come protagonisti alcuni dei cittadini presenti, che hanno espresso il loro parere su cosa dovrà diventare questa struttura e quali proposte di aggregazione dovrà offrire.
Numerosi gli spunti, le perplessità ed anche alcune preoccupazioni per la tranquillità ed il decoro della zona,  per la sostenibilità economica del progetto che dovrà garantire una resa remunerativa a chi intenderà gestirlo.
<<Archiviate positivamente le vicende processuali che hanno coinvolto la Club House – ha spiegato il Sindaco Andrea Checchi – è nostra intenzione recuperare il tempo perduto, definendo a ritmi serrati il bando che affiderà la gestione di questa “casetta” >>.
Nel concludere l'incontro ha poi ribadito che: <<Affinché la struttura non diventi un “corpo estraneo” in un’area strategica della città, crediamo che debbano essere i sandonatesi a indicarci i contenuti con cui caratterizzare il bando per la definizione del futuro dell’immobile. L’unico punto fermo da noi definito è la finalità dello stesso che deve essere di tipo sociale e aggregativo. Per il resto ci affidiamo alle idee e ai suggerimenti di quanti vorranno partecipare a questo processo condiviso>>.

Redazione RecSando – Luciano Monti

 7 Visite totali,  2 visite odierne