Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Maggio in giallo 2018

Vincenzo Maimone e Alberto Minnella, due siciliani a San Giuliano Milanese.
Ieri sera (18 maggio) presso la Trattoria “La Primavera” di via Carducci, 39, cena con gli autori. Il duo siciliano, presentato da Piera Scudeletti, ha amabilmente intrattenuto il numeroso pubblico chiacchierando dei loro libri: “Sicilia, terra bruciata” di V. Maimone e “Portanova e il cadavere del prete” di A.Minnella per la Fratelli Frilli Editori.

La formula della cena con l’autore permette in un’atmosfera informale di conoscere gli autori e di scoprire qualcosa della trama e dei personaggi. Entrambi gli autori, con forte vena ironica, hanno parlato dei loro libri, dei loro personaggi, non lesinando battute sull’attualità italiana.

Piera Scudeletti ha chiesto ai due autori di presentarsi. Esordisce Vincenzo Maimone che rivela di se che è professore associato all’Università di Catania ha la passione per la cucina e per la moto.

Alberto Minnella ex giornalista, musicista, da ripetizioni di greco e latino, scrive o meglio fa finta di scrivere noir.

Piera Scudeletti ha proseguito chiedendo agli autori una riflessione sulla solitudine e invisibilità che traspare nei romanzi di entrambi. Maimone ha utilizzato l’invisibilità e la solitudine del protagonista per costruire la trama del suo noir.
L’occupazione precaria, la solitudine consentono al serial killer di muoversi senza destare sospetti. Minnella racconta della solitudine del suo protagonista che chiama “isolitudine” anche le vittime nei libri di Minnella sono sole ed indagando Portanuova scopre la propria solitudine.
Altra interessante riflessione è l’assenza di guida, padri senza figli e figli senza padri.

Piera Scudeletti infine vuole infine conoscere il ruolo delle donne nei due libri. Entrambi gli autori, che casualmente hanno dato lo stesso nome alle compagne dei protagonisti – Carla - e su questo si apre una bella digressione ironica che strappa risate di cuore ai partecipanti, sono concordi nell’affermare che il ruolo delle donne è molto importante. Il commissario Costante è vedovo ed ha ritrovato l’amore con Carla con la quale vive un amore maturo ed intenso. Portanova è stato lasciato dalla moglie Carla ed è insidiato dalla vicina e questo non fa che rendere peggiore la sua voglia di solitudine.
Ad entrambi gli scrittori è stato chiesto di leggere un pezzo a loro scelta; come sempre alla fine della cena c’è stato tempo per porre domande e per il firmacopie.

Alberto Minnella con “Portanova e il cadavere del prete”, ci racconta un’ indagine del commissario Paolo Portanova ambientata a Siracusa nel 1964. Più precisamente le indagini si dipanano a Ortigia, un’isola nell’isola, come ci ricorda l’autore. E’ stato trovato il cadavere nudo di un prete, precipitato misteriosamente da una casa. Il commissario avrà a che fare con un delitto inspiegabile. Si intersecano alle indagini le vicende umane di Portanova, con la moglie lontana, la vicina di casa, sempre più... vicina, fra un Toscano, la musica jazz ed il motto del suo ispettore Gurciullo, "Se qualcosa può andare male, allora andrà anche peggio" il commissario Portanova al peggio non sa più come rispondere.
Portanova e il cadavere del prete di Alberto Minnella – Fratelli Frilli Editori – 10,90€

Vincenzo Maimone nel suo “Sicilia terra bruciata” ci racconta le vicende di un serial killer ambientate ad Acireale nel presente. Il Commissario Giacomo Costante, protagonista assieme al suo amico professore di filosofia, Tancredi Serravalle, si trova ad indagare, al rientro da una forzata vacanza, su intimidazioni di stampo mafioso e una serie di delitti inquietanti che hanno a che fare con la scuola. L’inaspettato colpo di scena finale ci lascia con la voglia di leggere ancora di questi due personaggi.
Sicilia terra bruciata di Vincenzo Maimone – Fratelli Frilli Editori – 12,90€

Prossimo appuntamento: sabato 19 maggio ore 18.30 aperitivo con gli autori alla Libreria Libropoli
con Erica Arosio – Giorgio Maimone ed il loro”Cinemascope

redazione recsando /mb

#BikePoint: PARTECIPA ANCHE TU ALLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER POSIZIONARE RASTRELLIERE PER LE BICICLETTE NEL SUD EST MILANO


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
 

 
Log in to comment

Il Salotto Letterario