Skip to content
Home » Rassegna Stampa » Mediglia » Page 4

Mediglia

Maxi operazione antidroga tra Peschiera e Mediglia: gli spacciatori sfuggono alle forze dell’ordine grazie a un cunicolo scavato nel terreno

CarabinieriUna coppia di pusher marocchini è riuscita a sfuggire alla morsa delle forze dell’ordine grazie a un vero e proprio piano di fuga di emergenza, che ha consistito nella realizzazione di un varco scavato nel terreno.

Il duo aveva allestito una sorta di “mercato dello spaccio” nei campi tra Mediglia e Peschiera, in un’area verde a ridosso della vecchia Paullese che offre innumerevoli possibilità di riparo grazie ad alcuni capannoni dismessi.

Qui, gli spacciatori ricevevano le ordinazioni via sms e, dopo aver guidato gli acquirenti fino a loro, cedevano lo stupefacente.

 253 Visite totali

Operazione antidroga nei campi di Mediglia: i residenti aiutano ad individuare un marocchino che custodiva sostanze per il taglio e bilancini di precisione

CarabinieriCarabinieri e polizia locale hanno fermato e identificato a Mediglia un giovane marocchino, che aveva con sé un ingente quantitativo di sostanze utilizzate per il taglio della droga e alcuni bilancini di precisione.

Sebbene il possesso di tale materiale non costituisca di per sé reato, alle forze dell’ordine è parso evidente come l’uomo avesse un ruolo in un traffico di stupefacenti che avviene nei campi medigliesi.

Il fermo, scattato nella serata di martedì 4 marzo, è avvenuto presso la strada che l’Amministrazione aveva chiuso di recente per evitare il fenomeno delle discariche abusive.

 225 Visite totali

Maxi retata contro la prostituzione a Mediglia: sgomberato il parcheggio lungo la Paullese a Vigliano, divenuto luogo abituale di ritrovo per le lucciole

ProstituzioneI carabinieri della Tenenza di San Giuliano hanno effettuato un maxi blitz contro la prostituzione a Vigliano di Mediglia, su diretta sollecitazione del sindaco Paolo Bianchi.

I militari sono intervenuti presso l’ampio parcheggio di interscambio situato lungo la Paullese che, di giorno, è a disposizione dei pendolari che lasciano l’auto per utilizzare i mezzi pubblici e spostarsi verso Milano. Durante le ore notturne però, data la particolare conformazione che la separa di fatto dalle carreggiate stradali, l’area è a poco a poco divenuta un vero e proprio mercato del sesso a cielo aperto, con numerose lucciole che vi stazionano in attesa di clienti.

 296 Visite totali,  2 visite odierne

Pusher 18enne di Mediglia arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

Spaccio di marijuanaI carabinieri hanno arrestato un giovanissimo spacciatore italiano, colto sul fatto a Mediglia mentre cedeva della marijuana a un acquirente, sebbene il giovane abbia tentato di sfuggire al controllo.

I militari lo tenevano d’occhio da tempo e attendevano il momento più opportuno per intervenire. L’occasione si è presentata nei giorni scorsi, quando il 18enne è salito su una Fiat Punto, parcheggiata a margine di via Roma a Mediglia. I carabinieri hanno notato che, all’interno della vettura, il giovane ha ceduto al guidatore un piccolo involucro di carta stagnola, ricevendo in cambio del denaro.

 291 Visite totali

Licenziamenti alla Maimeri di Mediglia: l’azienda si “dimentica” dell’incontro in Assolombarda, fissato per discutere la nascita della nuova società

L’ingresso della sede milanese di AssolombardaPermane l’incertezza sul destino dei dipendenti dello stabilimento Maimeri di Mediglia, ormai da mesi in lotta contro lo spettro dei licenziamenti e della riorganizzazione aziendale.

La situazione sembra infatti piombata in un nuovo inesorabile stallo, dopo le speranze legate alla ventilata nascita di una nuova società, grazie al subentro di Fila Giotto come azionista di maggioranza.

Tale quadro, fino alle scorse settimane solo abbozzato, avrebbe dovuto essere al centro di un incontro in Assolombarda tra le rappresentanze sindacali e i vertici di Maimeri, in programma per il 13 gennaio scorso. L’appuntamento non ha tuttavia prodotto alcun passo avanti, proprio a causa dell’assenza dei vertici aziendali.

«All’incontro – hanno commentato i delegati sindacali – ci siamo presentati solo noi RSU, i funzionari territoriali CGIL CISL e UIL e nessun altro! L’azienda infatti non si è presentata, dichiarando poi di “essersi dimenticata” dell’incontro concordato».

 307 Visite totali