Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Da oggi, lunedì 31 luglio, è possibile prenotare l'appuntamento per richiedere il rilascio della Carta d'Identità Elettronica (CIE), a partire dal prossimo 1° settembre. Il nuovo documento di identificazione - in formato “carta di credito” - consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare sul territorio nazionale e all’estero.
La carta di identità elettronica è rilasciata dal Ministero dell'Interno e deve essere richiesta presso il proprio Comune di residenza a seguito di prenotazione dal portale: https://agendacie.interno.gov.it/.
Per le prenotazioni, basta collegarsi al portale dal proprio computer o smartphone, effettuare la registrazione e fissare l'appuntamento. In alternativa è possibile recarsi in Anagrafe presso la sede di via De Nicola 2, dove è a disposizione degli utenti una postazione informatica dotata di stampante. Per coloro che hanno difficoltà nell'utilizzo degli strumenti informatici e per gli over 65, presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Municipio e la sede decentrata di Sesto Ulteriano in via Pellico è possibile prenotare l'appuntamento e ricevere la ricevuta di prenotazione, con cui recarsi nel giorno stabilito dalla stessa presso gli uffici comunali per effettuare la procedura (muniti anche di foto tessera in formato cartaceo, codice fiscale o tessera sanitaria ed eventuale modulistica per minori e stranieri).
Successivamente il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Il costo della nuova carta d'identità elettronica è di € 22,20, mentre ammonta a € 27,40 il rilascio a seguito di smarrimento o deterioramento prima dei 180 giorni dalla scadenza.
“Anche San Giuliano – commenta il Sindaco, Marco Segala – è pronta a partire con il rilascio della carta d'identità elettronica. Attendevamo da tempo questa possibilità, che ricordo deve preventivamente essere concessa all'Ente da parte del Ministero dell'Interno, e che contribuisce all'innovazione dei servizi ai cittadini erogati dai comuni. In questo caso si tratta dell'evoluzione del documento di identità cartacea: oltre ad avere le dimensioni di una carta di credito presenta livelli maggiori di protezione dei dati dalla contraffazione, e soprattutto rappresenta uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione da parte dei cittadini, finalizzata alla fruizione di servizi in rete erogati dalle Pubbliche Amministrazioni.”
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi