Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

UC Sangiulianese in gara a Corbetta in Mountain Bike



Ogni occasione è buona per mettersi alla prova per i nostri ragazzi. Ieri 25 aprile nel pomeriggio Riccardo F. Samuel M. Luca M. e Patrizio Z. hanno partecipato alla gara di Mountainbike a Corbetta valevole per il Campionato Provinciale. Riccardo e Samuel hanno ottenuto ottimi piazzamenti che gli permetteranno di partecipare ai Regionali.

Sempre ieri in mattinata l'altra parte della squadra ha svolto un buon allenamento per ben figurare nella gara di domenica 30 aprile a San Giuliano Milanese.

Galleria Fotografica


Redazione RecSando - Paolo Biggini
Log in to comment

25 Aprile 2017 raccontato dalle foto



Vogliamo raccontarvi questo 25 aprile 2017 di San Giuliano Milanese, senza commenti, nello stile di Euronews.
Lo vivrete attraverso le foto scattate dai fotografi della Redazione RecSando, Luigi e Alice.
Buona visione


GALLERIA FOTOGRAFICA

Foto di Alice Abbate
View this photo set on Flickr

Foto di Luigi Sarzi Amadè
View this photo set on Flickr

Fotografia di Luigi Sarzi Amadè e Alice Abbate





Log in to comment

Daniele Castelgrande: ... il mio 25 aprile 2017



... il mio 25 aprile ’17
Credo che ogni morte debba avere rispetto ,la morte è uguale per tutti.
Questa mattina, ricoprendo un ruolo istituzionale cittadino ho voluto dividermi in due, andare a salutare coloro che partecipavano alla commemorazione della mia Città e andare a portare un segno di solidarietà come ogni anno ai morti del Campo 10 del cimitero Maggiore di Milano.
Ogni anno le stesse sensazzioni, veramente uno strano effetto osservare la scritta "ignoto"
Ho percepito una sensazione di vuoto, mi chiedevo chissà  chi c'era dietro quella scritta, pensavo ai famigliari.
Che non hanno mai potuto piangere i loro caro in una lapide con nome e cognome .
Guardando quelle lapidi mi chiedevo, chissà chi era quell'uomo, chissà quale storia avesse, da quale parte dell'Italia venisse.



View this photo set on Flickr

DANIELE CASTELGRANDE
ASSESSORE ALLA SICUREZZA
SAN GIULIANO MILANESE



fotografia: Luigi Sarzi Amadè
Log in to comment

Lavori in corso nel Borgo di Viboldone

Aprile 2017 - Sono iniziati i lavori di ristrutturazione nel Borgo di Viboldone



Viboldone (Viboldon o "Riboldòn" in dialetto milanese) è una frazione della città lombarda di San Giuliano Milanese, celebre per l'omonima abbazia. Posta a ovest del centro abitato, sorge nei pressi dell'innesto della tangenziale Ovest nell'autostrada del Sole.
 

A noi di RecSando piace raccontare questo inizio lavori con un reportage fotografico realizzato dal nostro fotografo Luigi Sarzi Amadè, con le sue parole


Forse nella piccola frazione sangiulianese (Viboldone) per l'esattezza, qualche cosa si muove.
Parlo di ricostruzione, dei ponteggi situati attorno ai perimetri degli edifici, parlo di gru messe per portare materiale edilizio.
Parlo della Abazzia ben tenuta dalle suore benedettine ...
Parlo, in realtà osservo con il mio obiettivo per donarvi emozioni.
Parlo per risvegliare il vostro sentire, per non vedere più troppi piccioni e nessun abitante, perche' le stalle possano essere riattivate
Parlo, scatto per testimoniare  ... perchè fotografare un trattore non sia più solo una foto in bianco e nero

Parlo perche' Viboldone non sia soltanto Abazzia e non sia una camminata nel torbido
Parlo perchè Viboldone sia il punto di partenza che valorizzi il sentiero della Valle dei Monaci.


Galleria Fotografica

View this photo set on Flickr
 

potrebbero interessarti:

Valle dei Monaci e bike sharing condiviso
Festa all'Abbazia di Viboldone
Borgo Viboldone sarà rivalorizzato ... verso il Sentiero dei Monaci
Video: Noi ci abbiamo creduto. Da Viboldone a Chiaravalle in Bicicletta
Il Comune di San Giuliano vara la delibera di recupero della Corte Grande: Viboldone prepara la sua rinascita?
Manifestazione di interesse per recupero area di Viboldone
La "Strada delle Abbazie" arriva a Viboldone



interessante sapere che (fonte wikipedia):

La località è un borgo agricolo di antica origine. Nell'ambito della suddivisione del territorio milanese, apparteneva alla Pieve di San Giuliano, e confinava con Civesio e San Giuliano a nord, Zivido e Santa Brera a est, Mezzano e Zunico a sud, e Rancate a ovest. Al censimento del 1751 la località fece registrare 377 residenti.

In età napoleonica, nel 1805, la popolazione era salita a 581 unità, e il municipio allargò di molto le sue competenze, dato che nel 1809 furono aggregati a Viboldone i comuni di Civesio e Rancate per un totale di 948 cittadini, e due anni dopo anche San Donato[1], San Giuliano[2] e Sesto Ulteriano, interessando nel complesso 2773 persone. Tutti i centri recuperarono però l'autonomia nel 1816 dopo la costituzione del Regno Lombardo-Veneto.[3]

Gli stessi austriaci tuttavia, nel 1841, dovettero riconoscere la razionalità dell'operato napoleonico, e così Civesio e Rancate furono di nuovo annesse, questa volta a titolo definitivo, a Viboldone, mentre stavolta anche Videserto venne coinvolta nell'aggregazione.

Al censimento del 1853 il Comune di Viboldone contava 1163 abitanti, a quello del 1861 il numero era salito a 1209.

Nel 1869 al comune di Viboldone vennero aggregati i comuni di Sesto Ulteriano, San Giuliano e Zivido[4], e l'anno successivo il comune di Pedriano.[5]

Nel 1893 il comune di Viboldone assunse la denominazione di San Giuliano Milanese, riconoscendo il primato di quell'insediamento industriale e commerciale, favorito da una propria stazione, rispetto alla piccola comunità viboldonese raccolta intorno alla sua antica abbazia.[6]

Note

  1. ^ che nel 1809 aveva aggregato Bolgiano
  2. ^ che nel 1809 aveva aggregato Carpianello e Zivido
  3. ^ Comune di Viboldone
  4. ^ Regio Decreto 14 febbraio 1869, n. 4903
  5. ^ Regio Decreto 9 giugno 1870, n. 5722
  6. ^ Regio Decreto n° 312 del 15 giugno 1893, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 151 del 28 giugno 1893


Staff RecSando

 

Log in to comment

UC Sangiulianese in gara a Carugate

Domenica 23 Aprile si è gareggiato a Carugate su un bel circuito nella zona industriale da ripetere piu' volte a seconda delle categorie. A inizio gara è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare il professionista Michele Scarponi deceduto in un incidente in allenamento sabato mattina.

Leggi tutto...

Log in to comment

#BikePoint: Il Progetto presentato ai Commercianti in Sala Giunta

Il 18 aprile, nella sala giunta del Comune di San Giuliano Milanese alle ore 20:00 è avvenuto un incontro epocale, qualcosa che sarà a nostro avviso ricordato come il giorno che ha sancito l'inizio di un nuovo modo di vivere la città.

Alla fine del mese di Marzo, abbiamo parlato del nostro progetto all'Assessore Mariagrazia Ravara.
Era un sabato mattina.

Ci siamo incontrati a "AL VILLAGGIO BOTTEGA STORE" di Alessandro Giust, illustrando questa idea, ovvero quella di creare una rete di esercizi commerciali convenzionati con RecSando / Bicipolitana Network che oltre a fornire vantaggi e sconti per i soci dell'associazione diventavano i promotori per posizionare delle rastrelliere per legare le biciclette davanti alle loro vetrine e favorire in questo modo i consumi al chilometro zero. Il progetto è in realtà molto più articolato, oltre a questo ogni esercizio commerciale dovrà mettere a diposizione una pompa per gonfiare le ruote delle biciclette e se possibile rendere disponibile delle prese USB per ricariche gli smarthphone e reti wifi accessibili per il consumatore.
Il ruolo di RecSando / Bicipolitana è quello di creare sinergia, di creare rete, di istituire un patto di collaborazione con le Amministrazioni Comunali del Sud Est Milano per fare in modo che l'esercizio commerciale che si convenziona con la rete civica RecSando possa chiedere che venga tolto un posto auto per lasciare lo spazio al posizionamento di una rastrelliera. (un posto auto occupa lo spazio di 10 biciclette)
Abbiamo pertanto iniziato un dialogo con il Comune di San Donato Milanese e di San Giuliano Milanese, per fare in modo che i negozi convenzionati con RecSando Bicipolitana potessero chiedere il posizionamento di una rastrelliera al posto di un parcheggio auto.

                                          (1 auto occupa lo spazio di 10 biciclette - #BikeEconomy)


                                                  10 bicilette = + business - inquinamento + salute

Quello che insieme vogliamo portare avanti è un progetto ambizioso che permetterà ai commercianti di non dover pagare la tassa di occupazione del suolo pubblico, in quanto promotori del consumo al km0, della riduzione del traffico, della riduzione della C02 e delle polveri sottili. In questo modo il Comune non dovrà pagare la penale all'Europa per il superamento della soglia del PM10. Attraverso questo patto di collaborazione che RecSando / Bicipolitana Network vuole portare avanti con le amministrazioni comunali del Sud Est Milano, vogliamo realizzare non solo a parole l’attuazione di #buonepratichedifuturo.


Vogliamo ringraziare Il Comune di San Giuliano Milanese e i tutti i commercianti che hanno partecipato e mostrato interesse per il progetto.
 

Questo è stato possibile perchè c'era voglia di fare questo incontro, lo si respirava, era nell'aria. Volevo ringraziare soprattutto l'Assessore MariaGrazia Ravara perchè è bastato incontrarsi un giorno, un sabato mattina Alvillaggio bottega-store indipendente di Alessandro detto "Marco Emilio Lepido" per creare una bellissima intesa che ha permesso a tutti di capire che il vero modo per incentivare il consumo al chilometro zero e abbattere l'inquinamento e il traffico era proprio quello di dar vita ad un grande network di relazioni, di scambi, di vantaggi di aiuti reciproci, e che l'unico modo veloce per farlo era organizzare un incontro con tutte le parti coinvolte. #GrazieDavvero #sangiulianomilanese

Il Progetto #BikePoint



Convenzioni #BikePoint


Staff RecSando & Bicipolitana Network
Log in to comment

Cuori dietro le sbarre

Lunedì 10 Aprile  in aula consiliare a San Giuliano Milanese  si è svolto    l'evento conclusivo del progetto rivolto alle scuole secondarie di 1^ grado  "Crescere ad Arte nella Legalità".    Un lavoro sviluppato nell'arco di  4 incontri  a partire da fine gennaio scorso, che ha coinvolto ragazzi di quattro classi di  terza media dei complessi Fermi, Milani e Cavalcanti. Il progetto è ideato e portato avanti dall'arteterapeuta  Luisa Colombo con la collaborazione del carcere di Bollate che ha permesso la partecipazione di 2 detenuti in regime di art.21. ( ovvero che possono uscire per recarsi in un luogo di lavoro, e poi devono rientrare in carcere per la notte).

Leggi tutto...

Log in to comment

San Giuliano conferma il mantenimento della Certificazione Qualità

Si è conclusa ieri in Municipio, con riscontri positivi, la visita di sorveglianza per il mantenimento della certificazione di qualità, secondo quanto stabilito dalla norma UNI EN ISO 9001:2015, a cui San Giuliano Milanese, tra i primi comuni italiani, ha adeguato i suoi parametri nel 2016.
Condotta dall'Ing. Paolo Malacrida, valutatore incaricato dall'Ente certificatore CSQ di Milano, la visita si è svolta lungo due giornate e ha interessato i servizi certificati: Asili nido, Demografici e Statistici, Comunicazione e Relazioni Esterne, Servizi Sociali, Refezione Scolastica, Tributi e quelli di supporto trasversale agli stessi (Information Technology, Controlli Interni e Risorse Umane). 

Leggi tutto...

Log in to comment

Domenica delle Palme: Sventolìo di Ulivi, desiderio di Pace!

Il 9 Aprile, nella giornata della Domenica delle Palme , che segna l'inizio della Settimana Santa, il pensiero di tanti correva soprattutto al Medio Oriente, dove non c'è Pace. E nelle preghiere dei  fedeli si è pregato anche per la Siria, territorio e popolazione  violentati da ogni parte.  E poi sono arrivate le notizie dall'Egitto, con gli attentati che sono  andati a colpire due chiese dei fratelli Cristiani-Copti , dove si stavano celebrando i riti della Domenica delle Palme, chiamata anche Domenica della Passione. Più Passione di così........
 
Nelle nostre tranquille  chiese, è stato uno sventolìo di rami d'ulivo da parte dei bambini del catechismo. Nella parrocchia centrale di San Giuliano Martire, don Luca Violoni ha guidato la processione dei bambini dall'edicola della Madonnina al campo sportivo dell'oratorio, fino in chiesa, in ricordo  dell’ingresso a Gerusalemme di Gesù, dove fu accolto da una folla festante, che lo salutò agitando rami di palma. E se volesse venire a San Giuliano? se volesse venire a conoscere le nostre realtà? chiede ai bambini don Luca nell'Omelia, che città troverebbe? avremmo tempo da dedicarGli? Lo faremmo entrare in casa nostra? 

View this photo set on Flickr
 
Ténere le risposte dei piccoli fedeli, ma che interrogano anche gli adulti: C'è posto per Gesù oggi nelle nostre case?
I prossimi appuntamenti della Settimana Santa -o  Triduo Pasquale -   saranno Giovedì, con la Messa in Coena Domini e il rito della Lavanda dei Piedi; Venerdì pomeriggio con la Liturgia della Passione e Morte di Gesù Cristo, a cui seguirà alle ore 21  la Via Crucis per le vie della Città; Sabato alle 21 Veglia Pasquale nella Notte Santa e  la Risurrezione di Cristo: "culmine di tutto l’anno liturgico e anche il culmine della vita cristiana", ricorda Papa Francesco.
Redazione RecSando Angela Vitanza
 
La Redazione RecSando Augura Buona Pasqua
 
 
Log in to comment

Gino Marchitelli: Da Milano a Carovigno in Bicicletta: 1100 Km. e 8 tappe letterarie

Gino Marchitelli è un elettricista, cantautore, scrittore.
Un artista amico, che noi di Bicipolitana Network abbiamo il piacere di conoscere personalmente. 
Lo abbiamo incontrato oggi al Caffè Minerva, il primo #BikePoint di #sandonatomilanese.
Non lo abbiamo incontrato per caso, l’Asssociazione RecSando e il Circolo Letterario 6×4 lo avevano invitato per  presentare il suo ultimo libro  intitolato “Il segreto di Piazza Napoli”.
Al termine della presentazione, la conversazione è continuata su altri argomenti e abbiamo chiesto di aggiornarci sul suo progetto.

Gino infatti da tempo ha intenzione di intraprendere un viaggio di 1100 Km in bicicletta.
Ci ha raccontato che la partenza potrebbe essere dal Centro Commerciale “Le Cupole” di San Giuliano Milanese e giungere fino a Carovigno  

Il viaggio inizierà il Sabato 19 agosto 2017 e l’arrivo a Carovigno è previsto per Mercoledì 6 Settembre
Il viaggio in bicicletta ha come scopo quello di raccogliere fondi per un progetto di aiuto ai bambini marchigiani della scuola primaria colpiti dal sisma del 2016.

Attraverso sponsor, presentazioni del libro per bambini, una serie di tappe, libere offerte e un crowdfunding raccoglierà una somma destinata a fornire assistenza ad un nucleo di alunni delle scuole terremotate per il loro reinserimento e superamento del trauma dovuto al violento sisma dell’anno scorso.
Durante il viaggio Gino Marchitelli  toccherà 8 o forse 9 città: Saranno delle tappe letterarie dove presenterà il libro per bambini.
Ha scelto di pedalare, di compiere questo lungo viaggio in biciletta per valorizzare la mobilità slow.
Il libro “Ben, Tondo e gatto Peppone” è un libro scritto appositamente per i  bambini.

Gino Marchitelli chiede l’aiuto a associazioni di ciclisti, circoli culturali e sociali, gruppi solidali, amministrazioni ecc.
Il Viaggio in Bicicletta a come fine quello di divertire e SENSIBILIZZARE alla realizzazione di un intervento concreto, da parte di esperti, di aiuto al superamento del trauma da terremoto attraverso l’arte, la musica e la cultura.

 

Gino ci racconta:

“Se aderiremo in tanti potremo ridare speranza e futuro ai piccoli che sono stati i più colpiti dalla distruzione delle loro case, delle scuole, dei loro paesi. I bambini che soffrono nel mondo sono milioni, ho scelto questo percorso perché più vicino a noi, più raggiungibile, dove potremo poi verificare la realizzazione dell’intervento. Seguiranno notizie più dettagliate, la definizione precisa delle tappe, l’aiuto degli sponsor e delle associazioni, e le modalità di adesione…

a cura di Bicipolitana Network
Log in to comment

Crescere ad arte nella legalità

Si terrà lunedì 10 aprile 2017 alle ore 10:00 presso la sala consiliare Comunale, l'evento conclusivo del progetto rivolto alle scuole "CRESCERE AD ARTE NELLA LEGALITÀ", promosso e sostenuto dall'On. Stefano Dambruoso, Questore della Camera dei Deputati, cofinanziato dall'Amministrazione Comunale di San Giuliano Milanese e dal Centro Studi Internazionale Parlamento della Legalità sez. di Milano, nella persona del presidente Dottor Umberto De Matteis e condotto dalla sua ideatrice, l'artista e arteterapeuta, Luisa Colombo.

Il progetto, attraverso quattro incontri, ha visto coinvolti nelle attività creativo/artistiche gli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di 1°, Milani, Fermi e Cavalcanti * oltre alla Direzione della II Casa di reclusione di Milano Bollate, che ha permesso a due detenuti in art. 21 di partecipare attivamente all'interno degli istituti in affiancamento all'arteterapeuta.
L'incontro sarà quindi un momento di pubblica restituzione in cui interverranno, portando la propria testimonianza, tutti i protagonisti del percorso: oltre a Luisa Colombo, i detenuti in art. 21, i docenti, gli studenti e le istituzioni coinvolte.

L'innovativo progetto – commenta l'artista e arteterapeuta Luisa Colombo – giunto alla seconda edizione, in considerazione della delicatezza degli argomenti trattati, rappresenta un'azione sinergica a carattere preventivo e riparativo, che ha messo in contatto e a confronto due importanti istituzioni, la scuola e il carcere, creando un ponte tra questi ordinamenti, che assolvono a compiti di notevole importanza sociale. Obiettivo di questo incontro, durante il quale sarà possibile visionare le opere realizzate dagli studenti, è quello di offrire agli istituti che non hanno avuto modo di partecipare, di avvicinarsi alla realtà di questo percorso e di coinvolgere le istituzioni al fine di consentire un più ampio sviluppo di questo tipo di progettualità.

L'assessore all'Istruzione Alessandra Magro afferma: "È stata un'occasione importantissima per i nostri ragazzi e ragazze di approcciarsi al tema del bullismo e della legalità confrontandosi con l'arte e con i detenuti del carcere di Bollate. Siamo molto soddisfatti del percorso fatto, accolto con grande entusiasmo da studenti e adulti. La possibilità di rapportarsi con chi ha commesso errori e sta pagando con la propria libertà credo sia di grande importanza per i più giovani. Avere consapevolezza di se stessi, delle proprie emozioni e delle conseguenze delle proprie azioni sono temi fondamentali per la crescita degli adolescenti. Crediamo molto in progetti così strutturati e che comportino un lavoro sia sul fronte artistico che su quello del confronto, per questo stiamo già lavorando per proporre attività affini anche per il prossimo anno".


• * Gli altri istituti scolastici aderenti: istituto Parini di Lecco (classi IV e V - due incontri, uno dei quali presso il carcere di Bollate con i detenuti del gruppo "Oltre le sbarre - arteterapia in carcere") e la Scuola superiore dell'Istituto IMA di Lecco ( unico incontro). Gli i ncontri in carcere hanno visto la partecipazione del funzionario giuridico, dott.ssa Angelina Quattrocchi e di alcuni operatori del Sert del penitenziario.
• I numeri del progetto: 500 i ragazzi incontrati, 10 i detenuti scelti tra quelli del gruppo di arteterapia per la conduzione dell'attività in carcere, 2 i detenuti in art. 21 all'interno degli istituti, 20 i docenti che hanno seguito in compresenza le attività.

Log in to comment