Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Monticello: "Vicinanza alle famiglie e piena fiducia nella magistratura"

L’Amministrazione prende posizione in merito al sequestro preventivo disposto dal Tribunale di Milano in relazione al piano di recupero “Cascina Monticello
 
A seguito dell’apertura di un procedimento penaleconseguente alla realizzazione di attività edilizia in totale difformità rispetto a quanto autorizzato dal Comune, in zone sottoposte a vincolo di tutela paesaggistica e in difformità alle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate, riguardanti gli edifici in corso di costruzione nell’ambito del piano di recupero “Cascina Monticello” e al decreto di sequestro preventivo – disposto dal Tribunale Ordinario di Milano martedì 13 febbraio e notificato al Comune lunedì 19 febbraio – l’Amministrazione Comunale dichiara quanto segue:

Leggi tutto...

Log in to comment

Piano per il diritto all studio: Concluso il ciclo di incontri

Piano per il diritto all studio: Concluso il ciclo di incontri

Con il quarto incontro tenuto mercoledì 21 presso la sala Consiliare del comune si è concluso il ciclo di incontri per genitori organizzato dall’Amministrazione e inserito all’interno del piano per il diritto allo studio dell’a.s.2017/18. Un percorso di formazione che nell’ultima serata si è concentrato sul bisogno normativo del bambino.

Leggi tutto...

Log in to comment

Nota del Sindaco sulla vicenda del Centro Commerciale San Giuliano

Il Sindaco di Giuliano Milanese, Marco Segala, interviene con un breve commento sulle notizie riguardanti la vicenda del Centro Commerciale San Giuliano: “Ho appreso con sgomento e grande preoccupazione le notizie che nella giornata di ieri hanno cominciato a circolare e che oggi trovano larga eco sui quotidiani locali e non solo. La prima riflessione a caldo è per la nostra città, ancora una volta toccata da vicende poco edificanti.
Detto questo, occorre leggere attentamente le carte per capire bene i dettagli di questa vicenda e le motivazioni alla base delle gravi ipotesi di reato che stanno emergendo e che delineano un quadro sicuramente preoccupante. In una fase così delicata, ritengo però sia corretto assumere un atteggiamento prudente e di attesa. 

Leggi tutto...

Log in to comment

M'illumino di meno e cammino di più

L’Amministrazione comunale aderisce alla campagna 2018 di Caterpillar

Sottoi nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo”. Con questo motto M’illumino di meno arriva alla sua quattordicesima edizione, la quinta sostenuta anche dal Comune di San Donato.
 
Venerdì tornala manifestazione con cui Caterpillar (trasmissione di Radio2) richiama l’attenzione sul problema dell’inquinamento. Quest’anno l’invito è a spegnere le luci e accendere le gambe, per raggiungere simbolicamente la luna. La “raccolta” dei passi è iniziata il 29 gennaio e terminerà il 23 febbraio quando i dj, nel tardo pomeriggio, inviteranno gli italiani a pigiare gli interruttori. Tra i 555 milioni di passi necessari per raggiungere il nostro satellite, ci saranno anche quelli dei sandonatesi che parteciperanno alle iniziative organizzate, per l’occasione, dall’Amministrazione e dalle associazioni del territorio.

Leggi tutto...

Log in to comment

Approvata la nuova proposta per rientrare in possesso dei beni conferiti a Genia spa

Nella seduta di lunedì 19 febbraio 2018, il Consiglio Comunale di San Giuliano Milanese ha approvato all'unanimità la nuova proposta di concordato da presentare ai creditori per rientrare in possesso dell'intero patrimonio immobiliare.
Il Sindaco, Marco Segala, nel commentare questo importante passaggio, spiega il contenuto della proposta dell'Amministrazione e auspica in questo modo di poter chiudere questa annosa vicenda che da anni condiziona il futuro della città:“La nuova proposta che abbiamo presentato in Consiglio Comunale e discusso con tutte le forze politiche, rappresenta in primo luogo il più chiaro segnale della volontà di questa Amministrazione di riportare a casa l'intero patrimonio pubblico (case e immobili comunali, scuole, campi sportivi, cinema) e quindi di arrivare ad un accordo definitivo con i creditori affinchè la partita si chiuda alla cifra che il Comune ha deciso di mettere a disposizione. Proprio da questo punto di vista, si è deciso di mantenere fermo e invariato lo stanziamento economico previsto ab origine – la proposta infatti vale sempre 6 milioni di euro – liberandolo dal valore delle imposte dovute per il trasferimento dei beni al Comune (per un totale di 2,5 milioni di euro). Una modifica solo apparentemente tecnica ma che al contrario libera risorse “vere” per i creditori.

Leggi tutto...

Log in to comment

Giuseppe Brando è il nuovo segretario generale

Arriva in convenzione con il Comune di Romano di Lombardia, subentrando a Mario Spoto, diventato Direttore Generale della Città Metropolitana di Torino

Il Comune ha un nuovo Segretario Generale. Questa mattina Giuseppe Brando è subentrato ufficialmente a Mario Spoto, trasferitosi a Torino per ricoprire il ruolo di Direttore Generale della Città Metropolitana. Brando reggerà la Segreteria dell’Ente in convenzione con quella del Comune di Romano di Lombardia.
 
Classe 1956, Giuseppe Brando, ha un’esperienza trentennale come Segretario Generale, avendo rivestito tale ruolo in diverse municipalità della Provincia di Bergamo, in alcune nelle quali ha svolto anche la funzione di Direttore Generale. Attualmente è Segretario Generale del Comune di Romano di Lombardia, Ente con il quale il Comune di San Donato si è convenzionato per consentire la “reggenza” di entrambe le Segreterie Generali.

Leggi tutto...

Log in to comment

Riforma sanitaria per le cronicità


Su invito dei sindacati dei pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL e UILPensionati di San Donato Milanese, giovedì pomeriggio si è tenuta un’assemblea informativa in cui il relatore Michele Lomonaco, segretario politiche sociosanitarie SPI-CGIL Milano, ha esposto come sta proseguendo l’applicazione della legge regionale 23/15 di riforma della sanità in Lombardia e in particolare cosa sta cambiando per i malati cronici.
L’approccio sindacale di chi rappresenta i pensionati è quello di garantire la migliore assistenza e cura possibile dei malati. Questo può avvenire attraverso un rafforzamento della sanità pubblica, con la riqualificazione ed una maggiore efficacia/efficienza del servizio sanitario pubblico.
Si tratta di riequilibrare le scelte della Regione negli ultimi 20 anni, che hanno privilegiato prevalentemente le strutture private indebolendo quelle pubbliche.
L’attività di contrattazione che si sta svolgendo nei confronti delle strutture regionali mira proprio ad evitare i problemi più significativi che potrebbero coinvolgere larghe fasce di popolazione.
Sono infatti circa 3 milioni e 300mila in Lombardia le persone affette da cronicità, di cui 1 milione e 50mila nel solo bacino di Milano.

SFOGLIA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Riforma Sanitaria per la cronicità


La questione più immediata è quella relativa alla presa in carico dei malati cronici ed alla riduzione delle liste d’attesa, a fronte dei cambiamenti nell’organizzazione territoriale. Al posto delle precedenti 15 ASL, ora ci saranno 9 Ats (Agenzie di tutela della salute), fra cui quella di Città metropolitana che riguarda Milano e Lodi - San Donato inclusa - e vengono sostanzialmente ridotte da 98 a 27 le Asst (Aziende sociosanitarie territoriali), di cui fanno parte i Pot (prevalentemente, i presìdi ospedalieri) e i Presst (presìdi sociosanitari territoriali), cui spetterà il compito di erogare le varie prestazioni.
Si tratta di una concentrazione e contemporanea riduzione delle strutture disponibili sul territorio, con un conseguente aumento dei disagi per parecchi malati in particolare anziani, ma non solo, visto che purtroppo le cronicità interessano anche fasce di cittadini di tutte le età.

Ma ciò che lascia maggiori spazi di incertezza nell’applicazione, è la questione della presa in carico dei malati cronici e la loro possibile scelta fra i cosiddetti “gestori” e gli “erogatori”. Gestore è chi ha la responsabilità di prescrivere annualmente, per le cronicità dei singoli pazienti, un piano di assistenza integrato, cioè della programmazione di visite, cure e prestazioni che verranno poi erogate dalle strutture ospedaliere o ambulatoriali. La scarsissima adesione dei medici di base all’attività di “gestore” (si parla di un’adesione solo del 30% circa per l’Ats di Milano) potrebbe creare notevoli problemi e criticità, con il rischio di spingere ancora di più i cittadini verso il privato o peggio ancora a non curarsi perché non in grado di sostenere i costi delle prestazioni private.

Siamo ancora nella fase iniziale di applicazione della riforma, ma le difficoltà con cui si affrontano questi primi problemi non sono per nulla incoraggianti per la futura situazione sanitaria in Lombardia. Tanto più se si considera che non sta avvenendo la sostituzione del numero molto alto di medici di base che è ormai prossimo alla pensione e che in una certa misura è poco incentivato ad affrontare nuove tipologie di impegni burocratici ed organizzativi. Quindi, fra i tanti rischi di malfunzionamento, ci sarà anche quello di un aggravio nell’intasamento dei pronto-soccorso del territorio.
E’ poi intervenuto il Dott. Marco Zampieri, che svolge da molti anni la sua attività di medico di base a San Donato, per spiegare quali sono le difficoltà che si possono incontrare nell’affrontare i piani di cura e la prenotazione delle relative prestazioni, a meno che il singolo medico non si organizzi con un minimo di attività di segreteria e, ancora più difficile da ottenere, con particolari accordi con gli ospedali della zona. Il dott. Zampieri ha raccontato la sua esperienza personale che lo ha portato a partecipare ad una sperimentazione in cooperativa con altri medici e che quindi ha aderito come “gestore” ma che, nonostante questo, prevede grosse difficoltà nell’applicazione di questa parte della riforma.
L’incontro è poi proseguito con le risposte del relatore a diverse domande di chiarimenti da parte dei numerosi partecipanti all’incontro e con l’assicurazione che i sindacati si impegneranno a vigilare ed a porre la massima attenzione nel controllare e nel collaborare con le strutture regionali affinché le prossime fasi applicative della riforma avvengano con l’obbiettivo di garantire al meglio possibile la cura dei malati, nonché un aumento di percorsi per la prevenzione e l’educazione sanitaria.
In chiusura, Isolina Fortini a nome dei sindacati dei pensionati CGIL, CISL e UIL sandonatesi, ha informato che il prossimo incontro, previsto per il 5 aprile, tratterà un’altra importante novità contenuta nella riforma sanitaria lombarda: i Poliambulatori medici di famiglia.

In considerazione dell’importanza degli argomenti discussi, la Redazione RecSando ritiene utile mettere a disposizione la registrazione audio dell’incontro, che può essere ascoltata in podcast da chi fosse interessato.




Luciano Monti - Redazione Recsando


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
 

 
Log in to comment

Lombardia Progressista Sinistra per Gori al mercato del sabato di San Giuliano Milanese

 
 
Sabato mattina al mercato di San Giuliano Milanese anche alcuni candidati e militanti della lista Lombardia Progressista – Sinistra per Gori hanno portato le loro proposte per il governo della Regione Lombardia. La lista è una lista civica di sinistra e ambientalista di donne e uomini che hanno deciso di impegnarsi per sostenere Giorgio Gori portando la sinistra in coalizione.
Potete leggere i dettagli del programma della lista su www.lombardiaprogressista.it e sulla pagina Facebook @Lombardia Progressista Sinistra per Gori

Tre sono i candidati della lista attivi in zona sud est Milano: Paolo Branca (sindaco di Carpiano), Ornella Carrera (attivista in San Donato Milanese già componente della commissione biblioteca di San Donato) e Lucia Rossi (Consigliere comunale di Melegnano).

Questa mattina 20 febbraio , Paolo Branca e Ornella Carrera saranno presenti alla Stazione FS di San Donato Milanese per un presidio sulla mobilità, a seguire si sposteranno al capolinea M3 ed al mercato di Piazza Santa Barbara
La stessa iniziativa della lista Lombardia Progressista sulla mobilità si terrà in contemporanea anche a Melegnano ed in numerose altre stazioni ferroviarie della Lombardia. Inutile sottolineare quanto il tema della mobilità sia cruciale per la zona del sud-est Milano.


Allegato

Le Nostre Proposte


Lombardia Progressista
Ornella Carrera
Log in to comment

Quale Futuro per il Sud ESt Milano: il 23 Febbraio ti invitiamo in SALA UTE

INCONTRO CON CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE A SAN DONATO

Il comitato #C6 invita i cittadini del sud-est dell'Area Metropolitana di Milano ad un incontro per discutere del futuro della nostra zona che si terrà il giorno 23 febbraio alle ore 21 in Sala UTE, Vía Unica per Bolgiano 2, San Donato Milanese.



All'incontro saranno presenti i candidati Massimo Gatti di Sinistra per la Lombardia e Dario Voli del Movimento 5 Stelle; (Altri candidati invitati hanno declinato l'invito).
L"incontro sarà moderato dal Senatore Fiorello Cortiana che proporrà ai candidati i temi di approfondimento di interesse per la cittadinanza.

Leggi tutto...

Log in to comment

Seminario sulla comunità per minori - L’Ora Blu per un giorno si trasforma in luogo di studio e confronto

La Comunità Tutelare per Minori L’Ora Blu ha aperto le sue porte per una giornata di studio dal titolo: “Aspetti metodologici del lavoro nella comunità Tutelare, in connessione con il Tribunale per i Minorenni e la rete dei Servizi”.
Martedì 13 febbraio, mentre i piccoli ospiti della comunità sono stati impegnati tra scuola e attività ludiche in altre strutture, hanno preso posto in comunità Giudici Togati e Onorari del Tribunale dei Minorenni, responsabili dei Servizi Sociali, assistenti sociali, psicologi e educatori per discutere e confrontarsi sugli aspetti metodologici del lavoro della comunità, incrociando al tempo stesso lo sguardo sulle reciproche aspettative nel fondamentale lavoro di rete.

Leggi tutto...

Log in to comment

ANPI San Giuliano Sezione Gisella Floreanini ... una canzone resistente inedita


Si è svolta il 10 Febbraio in Sala Previato, l’annuale assemblea dell’ANPI sezione Gisella Floreanini di San Giuliano Milanese.
Buona la partecipazione di iscritti e simpatizzanti nonostante la concomitante manifestazione antirazzista a Milano.
All’apertura dei lavori, la Presidente della sezione, Paola Pedrazzi dava conto dell’assenza di una parte del Direttivo e di iscritti che avevano comunicato con una lettera la loro partecipazione alla manifestazione a Milano.

Leggi tutto...

Log in to comment