Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

FORUM SAN DONATO, il forum per discutere argomenti inerenti esclusivamente la CITTA' di SAN DONATO

ARGOMENTO: Le nutrie del laghetto

Le nutrie del laghetto 08/03/2017 22:55 #4333

Da qualche tempo una colonia di nutrie ha preso possesso degli argini del laghetto e naturalmente i membri lavorano scavando gallerie ed appropriandosi del cibo lasciato agli altri animali. Un equilibrio abbastanza fragile rischia di alterarsi. Gli argini si stanno indebolendo e qualche piccolo cedimento è già visibile. Da quando le pellicce di castorino non sono più di moda la popolazione delle nutrie in pianura padana è aumentata in maniera impressionante, lungo il Po ci sono aree rivierasche in cui il fenomeno desta preoccupazioni per la tenuta degli argini. Le risposte sono state diverse: via libera ai cacciatori, oppure gabbie per la loro cattura, ma anche esche avvelenate. Non sono certo un etologo e non ho la minima idea sul cosa si possa fare, ma anche noi dovremmo pensare a qualche iniziativa seria perché il laghetto è un bene per la nostra comunità ( e non solo per i vecchietti come me).
Che voi sappiate c’è qualcuno che se ne sta occupando?
Peppo
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Le nutrie del laghetto 09/03/2017 13:37 #4336

Sterilizzare una nutria costa c.a. 40 € e i soldi stanziati dalla regione sono assolutamente insufficienti !
Renato Lucrezio Tramutoli
Esegui il login per poter scrivere nei forum

Le nutrie del laghetto 20/03/2017 17:43 #4354

Torno in argomento poiché essendo riuscito a ritagliarmi un po’ di tempo ho cercato di approfondire i termini del problema. Senza alcuna pretesa di essere esaustivo riassumo i risultati della mia ricerca.
Premesso che la risoluzione pratica dovrebbe far capo ad AMSA su indicazioni precise dell’amministrazione comunale, si possono ipotizzare alcune possibilità:
A) Eliminazione fisica degli animali: in generale si sono seguite due strade: quella di cacciatori a ciò autorizzati, oppure la cattura con trappole con successivi avvelenamenti. I costi non sono proibitivi (Un po’ più alti se si usano le trappole) da aggiungere i costi di smaltimento delle carcasse.
B) Allontanamento delle nutrie utilizzando appositi prodotti non velenosi, ne per le nutrie e neppure per gli altri animali presenti nel laghetto, rimane da vedere di quanto verrebbero allontanate le bestiole, dove si dirigerebbero e per quanto tempo il trattamento sarebbe efficace. I costi non dovrebbero essere proibitivi. Un’ alternativa potrebbe essere l’utilizzo di emettitori di ultrasuoni. Quelli in commercio sono relativamente poco costosi e molto efficienti contro topi e talpe, probabilmente bisognerebbe adeguare le frequenze perché siano altrettanto efficaci contro le nutrie. I costruttori interpellati non hanno esperienze precise
C) Eliminazione nel medio periodo, (in sostanza il sistema suggerito da Renato Tramutoli: certamente l’approccio più costoso ( temo che il costo indicato sia , di fatto sottostimato, bisogna catturare gli animali , sterilizzarli e poi identificarli prima del rilascio). Oltre ai tempi lunghi vi è una considerazione importante Poiché la vita media delle nutrie è di circa 5 anni, dal momento del loro rilascio al fine vita le bestiole continuerebbero a scavare le loro gallerie e a turbare l’equilibrio della fauna esistente.

Buona giornata a tutti,
Peppo

Nota: le informazioni riportate provengono in parte dal WEB ed in parte da alcuni noti fornitori di prodotti per l’orticultura.
Un' ultima notizia per sorridere, che vendo con il beneficio del dubbio: mi dicono che lungo l’asta del Po, tra Parma e Reggio le nutrie le cucinano e se le mangiano
Esegui il login per poter scrivere nei forum
Hai ricevuto un GRAZIE da: Luciano Monti, Renato Tramutoli

Le nutrie del laghetto 20/03/2017 18:45 #4355

Beh , se fossero davvero commestibili qualche buongustaio non vegano lo troverebbero di sicuro .. grazie comunque a Giuseppe per le informazioni .
Renato Lucrezio Tramutoli
Esegui il login per poter scrivere nei forum
Tempo creazione pagina: 0.160 secondi